TINDERCICLOPEDIA

Le chat oneste del Proprietario di Victor,
in regalo per chi ha comprato o ciulato una copia di Veni Vidi Victor

Nel video qui sopra puoi vedere tutte le ragazze con cui ho chiacchierato su Tinder in 1460 giorni da single, che corrispondono a 4 anni di vita. 

C’è il cursore sulla destra che sale, si arrampica piano piano fino a svelare un numero, negli ultimi secondi del video: 790 match. Un numero che da solo non significa un cazzo.

Vedi, alcune ragazze non mi hanno mai risposto, altre sono sparite nel nulla, ponendo fine a conversazioni nate già morte. Qualche ragazza, mai italiana, mi ha chiesto di uscire per prima, altre hanno preso un aereo per tornare a Firenze e stare ancora un po’ con me, qualche volta mi sono innamorato, ci sentiamo ancora.

Essendo uno scrittore e non un animale da pub, ho amato questa app fin dal primo istante. 

Il sentimento, però, non era ricambiato.

La prima tipa con cui sono uscito, nel 2014, dopo 9 anni da fidanzato, era una stalker che è arrivata a spacciarsi per una cliente aziendale pur di riprendere i contatti.

Ci ero uscito dopo giorni e giorni di chiacchiere in cui ogni messaggio mi mandava in crisi come i tizi nei film che devono tagliare un filo per disinnescare una bomba.

Ogni volta che premevo invio, con la gocciolina di sudore sulla fronte e la faccia di chi sta cercando di trattenere un attacco di diarrea fulminante, non sapevo se avrebbe funzionato o se mi sarebbe esploso il culo.

 

Io su Tinder nel 2015

La mia incompetenza scontentava Victor, quindi sono ricorso ad una soluzione che mi aveva sempre salvato il culo, fin dai tempi delle medie: copiare spudoratamente. 

Ho copiato i messaggi di amici più ganzi per un anno intero, gli approcci, le rispostine stronze… alcuni si abbinavano bene alla mia faccia, altri meno, ma erano comunque passi avanti.

Da lì tutto il resto è storia, così come l’ho raccontata in Veni Vidi Victor.

Non nego che ho pensato alla Tinderciclopedia come regalo di accompagnamento a Veni Vidi Victor anche per aumentare le vendite del libro: cinque anni fa avrei dato un rene per poter assorbire la mentalità che ho adesso. So che ci sono tanti ragazzi e ragazze che sarebbero interessati a capire meglio come funzionano le dinamiche del flirt allegro che caratterizza le Storie del Cazzo.

Ma questo non è l’unico motivo. 

Ho deciso di creare la Tinderciclopedia anche per salvare i più giovani dalle grinfie dei vampiri sadomaso.

Forse non lo sai, ma sul web esistono forum di seduzione dove degli “artisti del rimorchio” travestiti da vampiri sadomaso si fanno pagare per insegnare a giovani adolescenti come diventare dei predatori di figa.

Io li conosco e mi stanno tutti sul cazzo. Non mi piace la loro filosofia, la loro visione del sesso, delle donne e soprattutto della seduzione come “arte oscura e predatoria”, manco fossimo dentro The Walking Dead.

Quindi la Tinderciclopedia è anche un grande vaffanculo. 

Spero che arrivi a più ragazzetti possibile, per trasmettergli una visione leggera, divertente e corretta di come si può vivere il flirt in stile Victoriano.

Comunque, dato che non voglio fare il guru di stocazzo, la Tinderciclopedia non contiene alcuna lezione di vita. 

È una cartella di merda zippata e piena di screenshot, come quando si scaricavano i porno nel 2002 su Emule. Da cellulare penso faccia cagare, ti tocca scaricarla da PC, alla vecchia maniera.

Vedila non come una guida ma come un “dietro le quinte” onesto della mia vita. Ci sono migliaia e migliaia di screenshot a tua disposizione, da cui potrai imparare per immersione. 

Questo significa che dovrai ascoltare le tue reazioni e decidere come usare tutta questa roba, non ti dirò io cosa fare perché non conosco il tuo caso specifico e poi io do notoriamente consigli di merda perché mi diverto a trollare la gente.

Comunque, nelle mie chat è rappresentata praticamente ogni situazione che possa mai verificarsi su Tinder. 

Qualsiasi cosa ti dica una tipina, troverai una frase simile che è già stata detta a me e potrai vedere come ho risposto. 

Se c’è una mia risposta, vuol dire che ha funzionato, perché tutte le chat della Tinderciclopedia arrivano allo scambio di numeri.

Da lì poi, semplicemente, io chiamo la ragazza e se ci piacciamo anche “a voce” la invito fuori a prendere un aperitivo.

Normale, facile, non c’è mai stato bisogno di fare i salti mortali con le banane in culo.

Ruba dunque con gli occhi il verbo di Victor, usalo per trovare la via verso il clitoride dorato e ricorda: non lasciarti mai distrarre dai vampiri sadomaso!

Ovviamente quel tipo di approccio psicologico funziona anche in un pub irlandese o in una galleria d’arte; non è che in chat lasciamo parlare degli alieni al posto nostro.

Fai cosi… se qualcosa ti fa ridere o ti ispira, prova a riusarla e vedi cosa ne esce fuori. 

La vita insegna più di qualsiasi maestro.

Imparerai come ho imparato io, sbagliando ma senza mai commettere lo stesso errore due volte, fino ad avere padronanza della tua psicologia interiore, che alla fine dei conti significa solo capire con quali ragazze ti trovi più a tuo agio e cosa ti serve per raggiungere l’equilibrio nella tua sfera sessuale.

Io ci ho messo 5 anni. 

Spero che, anche aiutato dalla Tinderciclopedia, tu possa mettercene di meno, liberando il sacro potere del cazzeggio minchione che è insito in te!

Buon divertimento.

– Proprietario di Victor

PS.

Ovviamente nomi e foto delle ragazze sono censurati, i nomi che trovi nella cartellina me li sono inventati perché mi faceva strano metterci dei numeri.

Parte 2: coming soon

Parte 2

Send this to a friend

Oh, ho trovato questa cosa da farti leggere: Regalo! Questo è il link: https://storiedelcazzo.com/regalo/