Anche gli uomini ingoiano, solo che non lo sanno.

Il problema fondamentale di questa città è che è grande quanto il buco del culo di un Chihuahua. 

Se esci con due ragazze, prima o poi te le ritroverai entrambe nello stesso locale.

E’ matematico.

Quando ti ritrovi in queste situazioni, devi saper prendere decisioni rapide in condizioni di stress, come farebbe un soldato ben addestrato.

Il mio allenamento consiste nel guardare 3 serie di Brazzers e 2 di How I Met Your Mother alla settimana.

Funzionerà?

 

storie del cazzo banner

 

Luglio 2015

 

Vado a ballare latino con S.

In fondo al locale vedo G. che sculetta con le sue amiche.

 

– Cazzo. C’è anche G.

– Threesome!

– Impossibile.

– Allora scappa! No, ti sgama. Nasconditi dietro a quel ciccione, presto!

– Non posso, mi ha visto. Mmmmh.

– Non guardarla negli occhi, fai finta di niente e oh mio Dio non baciare S.! NON BACIARLA DAVANTI A LEI O SEI UN UOMO MORTO!!

– Vabbè, senti… Pace. Siamo solo trombamici, chissà con chi scopa lei… Magari si scazza un pochino, ma poi capirà che non ci siamo promessi niente. Non ha motivo di essere gelosa di me, e poi io preferisco S.

 
Do un bacio a S.

Il giorno dopo G. mi scrive che non mi vuole più vedere.
 

che cazzo ti avevo detto

– Che cazzo ti avevo detto?

 


Cose che uno deve imparare ad accettare senza farsi domande

Quando fai capire in maniera incontrovertibile ad una ragazza che non sei suo, ma lo fai senza mancarle di rispetto, mentirle o altre stronzate, lei in prima battuta ti manda affanculo – perché non si sa mai – poi però ti sposta di categoria.

Da potenziale partner vieni cassonettato e diventi un pene in affitto.

La trasformazione – che avviene al 100% nella sua mente, in un arco di tempo variabile, senza che tu abbia la minima idea di quello che sta succedendo – è all’origine di messaggi come questi:

 

 

10 luglio

<<Brutto stronzo pezzo di merda, mi fai schifo! E io che credevo ci fosse qualcosa fra noi! Sono un’illusa… Non voglio vederti mai più!!>>

24 novembre

<< :) Ciao! E’ un po’ che non ci sentiamo, che combini? <3 >>

 
Queste sequenze di sms sono all’origine di svariati traumi cranici dei maschi che non capiscono la natura del loro nuovo ruolo. Li mandano in TILT, perché privi di logica e di coerenza.

E vabbè… Uno ci deve passare due o tre volte e poi se ne fa una ragione.

Non c’è motivo di ricercare la logica nel comportamento femminile. Basta prendere atto delle loro trasformazioni emotive, quando avvengono.

Tanto un pene in affitto non soffre lo scorrere del tempo o la lontananza. E’ calmo come il mare e saldo come una parete rocciosa.

Un pene in affitto non deve pensare.

Deve solo essere presente al momento del bisogno.

Senza fare domande.

 


 

In questo caso, G. si è rifatta viva dopo sei mesi di silenzio stampa.

E’ arrivata come un regalo di natale.

Dentro a un completino rosso fuoco. Davvero apprezzato.

 

Il nostro appuntamento inizia con una lezione privata di yoga.

Lei ha dei pantacollant che penso siano vietati dalla carta dei diritti dell’uomo e si pecorizza in tutti i modi possibili. Poi pecorizza me, ridendo sadicamente mentre soffro e mi lamento.

 

yoga-posizione del cane

Continuo a non capire perché questa posizione si chiami la posizione del “cane”…

 

– Spogliati!

– Sei ritardato? Stiamo facendo yoga

– Eh? Che stai facendo, lo yogurt? Smettila subito di fare la checca e fai l’uomo! E’ già a pecora!!

– Non hai capito un cazzo, non si può fare.

– Ma in che mondo vivi che una donna ti si può mettere a pecora davanti e tu… NIENTE ?!?

– Te non hai capito. Oggi non si può fare niente. Il fatto che una donna ti si metta a pecora davanti non significa niente. Neanche il fatto che entri nel tuo letto significa niente. Dall’altra parte dell’oceano i ragazzi girano con dei foglietti da far firmare alle ragazze per accertarsi che vogliano scopare. Da quando le donne hanno preso un po’ di potere gli uomini non ci capiscono più un cazzo. Non ti ricordi la giapponese? Anche quando ce l’hai dentro non è detto che tu possa comunque scopare. Siamo una generazione fottuta di cervello. Oggi puoi sapere di aver scopato solo retrospettivamente, quando ormai hai fini…

– NO VABBE’ HAI VISTO CHE CULO!! Oh mio Dio!… Scusa, stavi parlando?

– Lascia perdere.

 

Dopo una mezz’oretta di yoga, G. capisce che sono un caso perso. E’ ora di cambiare attività.
La porto nella sala delle docce tropicali.

Siamo soli.

Fa caldo.

Me la voglio scopare tantissimo.

 

<<Lo ammetto, la doccia era solo un pretesto per portarti con me in uno spazio buio e isolato.>> le dico

<<Sei sempre il solito!>> risponde

 

La doccia alterna pioggia calda e pioggia tiepida.

La tiro a me e la stringo. 
Il contatto della nostra pelle mantiene il calore anche quando la doccia diventa più fredda. Il suo viso è a tre centimetri dal mio.

Ha gli occhi chiusi.

 

– Baciala, omosessuale!

– Non ancora.

 

Le passo un dito sulle labbra mentre la sciolgo dall’abbraccio.

Lei si gira di schiena e si appoggia a me.

Sento il mio corpo che cambia, poi mi ricordo che siamo in un luogo pubblico.

Esco dalla doccia e mi vado a tuffare nella vasca, fredda.

G. arriva e mi dà un bacio. Poi se ne va.

 

<<Ci vediamo giù>> dice

 

– Visto?

– Visto cosa?

– Eh, mi ha baciato!

– E quindi?

– Quindi va tutto secondo i piani.

– Vaffanculo te e i tuoi piani di merda.

– Oh ma si può sapere che c’hai? Il tuo scopo non è trombare? Rilassati che stasera si tromba.

– No. Lo scopo non è SOLO quello. Devi imparare a seguire i tuoi istinti, invece di calcolare le cose. Porca troia non fai altro che scoparti le tipe che ti scelgono, come vogliono loro e quando hanno voglia loro. 

– Ma che stronzata eh… Ci scegliamo a vicenda, come dev’essere.

– Non hai capito. Quando senti qualcosa, DEVI agire. Non devi pensare. Tu pensi, perciò sbagli.

 

Cerco di ignorare questa leggera ferita che mi pulsa dentro, ma effettivamente mi rendo conto di essere particolarmente legato a G.

Per questo quando sono con lei faccio dei “piani”. Non voglio fare cazzate.

Non è un caso che io abbia scritto più di una storia su di lei, qui sul blog.

Certo, ne avrei scritte di più su S. o Sbrincì, se non mi avessero minacciato di tagliarmi le palle… ma comunque mi ritrovo a pensare al fatto che, anche stavolta, mi dispiacerà vederla sparire per altri 6 mesi, dopo che l’avrò scopata.

Dopo la palestra andiamo da me.

Non devo fare cazzate.

Devo ricordarmi di usare una scusa, anche con lei.

 

<<Ti va di salire da me prima di andare via? Ho un vino nuovo che vorrei farti assaggiare.>> le dico

<<Ah, guarda, io ero già pronta per seguirti su!>> ribatte lei, quasi sorpresa.

 

Boh ok. Entriamo in casa. Beviamo. Ci spogliamo.

Lo facciamo bene, con passione, con i vestiti che volano e si spargono fra il salotto e camera mia.

Poi vedo il completino rosso.

 

<<Questo è il tuo regalo di Natale, scusa per il ritardo.>> dice lei.

<<Il regalo è molto apprezzato, io invece non ti ho preparato niente… Dovrò improvvisare.>> rispondo.

 

Da quel momento in poi, è andata più o meno così:

 

orgasmo

 

Poi è successo qualcosa che non mi sarei MAI aspettato.

 

<<Che ore sono?>> mi chiede G.

<<Sono le dieci>> rispondo

<<Cavolo, sono in ritardo!>> dice lei

 
 

In men che non si dica, si rimette il reggiseno, mi dà un bacio e mi dice che un tipo la sta venendo a prendere sotto casa mia. 
(Lo chiameremo Chicco X)

 

Si mette le calze e gli scaldamuscoli. 
(Scopro che lei e Chicco X si frequentano da un mese)

 

Si mette a pecora per cercare il vestitino in mezzo alle coperte, le tiro una pacca sul culo.
(Chicco X sta venendo a prenderla per un appuntamento romantico)

 

Tira fuori dalla borsa una scatolina con del dentifricio in pasticche e ne mangia due, ne prendo un paio anche io per sentire com’è. Fa abbastanza schifo.
(Il cellulare suona, Chicco X è sotto casa.)

 

Rimango solo.

(Chicco X è vegano, animalista e ha invitato fuori G. per prendere un tè.)
 

Penso a Chicco X.

 

Ora, in un primo momento il pensiero che un vegano porti fuori a prendere un tè una ragazza che ho appena scopato mi soddisfa in modo perverso.

Siamo due maschi (io, lui insomma) che competono per la stessa ragazza, e stasera ho vinto io.

Sono il gallo più figo nel pollaio degli stronzi.

Ma… Quante volte avrò perso, invece?

 

Un improvviso tremolio mi sciaguatta le palle.

Quante volte sono stato io a succhiare una lingua che un’ora prima era stata usata come scivolo da un battaglione di spermatozoi altrui?

Per quanto mi piaccia pensare di essere sempre quello più figo dei due, deve SICURAMENTE essere successo anche a me.

Ho mai ingoiato uno spermatozoo altrui? No. Impossibile. Ma neanche uno solo, per errore?

La mia volta cerebrale s’illumina di scariche elettriche.

L’emisfero destro sta cercando di accettare la realtà, quello sinistro di razionalizzarla.

Miliardi di neuroni iniziano a lanciarsi cose. Volano sputi e porchidii.

E’ guerra.

 

 – CHE SCHIFO CAZZO! Una donna non può comportarsi come un uomo!!

– Perché no?

– Perché un uomo può scoparne tante e non cambia nulla, il seme è sempre il suo… Una donna invece può fare solo un figlio per volta, quindi se la dà a tutti non si capisce più un cazzo!

 – Ma di che minchia parli? FIGLI, sei scemo? Fra pillole, pompini e preservativi non c’è ancora stata UNA sola scopata in cui io abbia cercato di mettere incinta una ragazza. Il tuo discorso avrà senso fra 10 anni, magari.

 – No, è uguale. Il mio sperma non si deve mischiare a quello degli altri, fine della storia. Ad un livello più profondo si tratta pur sempre di una competizione. Non c’entra che tu non voglia un figlio ora, questo tipo di comportamento da parte di una donna è inaccettabile IN GENERALE.

 – Però te le vuoi trombare tutte e non vuoi impegni. Non noti un po’ di incoerenza?

– No. L’uomo rinuncia alle emozioni, la donna rinuncia alla varietà. Questo è l’unico modo di fare le cose.

– Ahahah sei più indietro delle palle dei cani! Prendi nota: oggi esistono solo donne libere e uomini con i complessi. Le tue regole non esistono più.

– Complessi un cazzo! Ma ti pare davvero normale che una venga a baciare me dopo che ha succhiato un altro? Mi vengono i brividi.

– Quindi è una questione di tempo? Quanto tempo deve passare prima che una ragazza sia nuovamente “pura” per te? 6 ore? 12 ore? Ci deve forse dormire su, come se la notte fosse un magico momento purificatore? Oppure prima di cambiare uomo deve farsi una doccia e lavarsi i denti? O magari vuoi iniziare ad andare solo con le vergini per stare tranquillo? Ven viaaaa

– Non c’entrano le lancette dell’orologio, conta il tempo psicologico.

– Scusa ma quando fai un triangolo con una tipa e un amico, lei ne prende due in contemporanea. Come la mettiamo in quel caso col tempo psicologico?

 

Già…
Non lo so proprio come la mettiamo… Io non ho mai fatto un triangolo.

E non mi ispira nemmeno. Una donna devo SENTIRLA mia. Solo mia.

Il muro dell’esclusività non l’ho ancora buttato giù.

Anche se forse dovrei parlare di illusione dell’esclusività.

So bene come stanno le cose, però a volte preferisco essere inconsapevole di quello che mi succede intorno.

Le bugie bianche sono un grande segno d’affetto.

Avrei preferito che G. s’inventasse una scusa qualunque.

 

Lasciami vivere tranquillo, avvolto nell’inganno dei sensi
Senza rovesciarmi in faccia una secchiata di realtà cruda e fredda.

So quanta voglia hai di sentirti libera
E quanto godi nel trasgredire i tabù imposti dai nostri padri.

So anche che puoi essere molto più egoista di me
Che puoi essere tutto più di me
Non mi servono dimostrazioni.
 
E per tutte le altre cose che non so…
Non c’è bisogno che le sappia.
 

Finché siamo insieme, cerchiamo di proteggerci, l’uno con le menzogne dell’altra.

Almeno per quelle due ore cazzo facciamo finta che al mondo ci siamo solo io e te.


 

commenta le storie del cazzo

Lascia un Commento

27 Commenti su "Anche gli uomini ingoiano, solo che non lo sanno."

 
Condom

Ognuno è la puttana di qualcun altro. Ed è subito sera.

Proprietario di Victor

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da uno spermatozoo altrui

Eudes-Conrad

Merda, ti odio, tu avessi scritto questo articolo ieri mattina avrei avuto le parole per esprimere esattamente quello che pensavo al momento giusto. Ed invece lo hai scritto oggi e ieri me ne son uscito solo una serie di parole a caso che non spiegavano un cazzo.

Proprietario di Victor

Ma in Polonia che cazzo c’è da spiegare? Hai sbagliato a dire “tieni 50€ euro, vieni nel vicolo?”

Eudes-Conrad

Già, porca troia, gliene ho dato 75! Maledetta barriera linguistica!

Brodino Vegetale

Hahahaha quanto sarebbe figo che Chicco X leggesse questa storia! Se mai diventerai famosi ai livelli di lercio sarai l’uomo più odiato dai “cornuti” o uomini “secondo piatto”…. Invece farai sentire bene quelli che capiscono di aver fatto atterrare i suoi caccia sulla lingua portaerei prima di te ? Comunque stai diventando un po checca fattelo dire. Con affetto

Proprietario di Victor

Ahahaha cazzo sei un genio, non mi era venuto in mente la scena di Chicco X che legge la storia xD
Poi starò diventando checca perché non ci stiamo più vedendo, dobbiamo rimediare! (ma guarda te se mi tocca usare il blog per dire ‘ste cose xD )

DreamSpirit

merda seriamente.
mi è esploso lo stesso ragionamento questa estate

una mi fa un pompino sul letto di una tizia ad un compleanno, esce dalla camera e limona quello con cui si sente…

inizio a ripensare a tutte le volte che mi sono fatto una col fidanzato alla stessa festa…

son cazzi

DreamSpirit

una col fidanzato *presente alla stessa festa

Proprietario di Victor

Ahahaha si avevo inteso xD
Comunque si, è una realizzazione brutta, ma dobbiamo prenderne atto. Siamo tutti la puttana di qualcun altro, come dice Condom.

virgola

Pensa, per colpa di barriere mentali lei si sarà sentita sporchissima. E io lo so, io sto sul filo del comportamento uomo-donna. E non è giusto. Ci ho lavorato su…davvero tantissimo. Lo sai, ora mi eccito da matti a immaginare la donna con cui sto con altri. A immaginarla godere. Mi diverte se altri la toccano e lei arrossisce. Mi lusinga che lei si senta libera di desiderare in maniera selvaggia altri e me lo racconta.

Proprietario di Victor

Vabbè Virgola… Arrivare ad essere lusingati del fatto che il proprio partner si senta totalmente libero di esprimere le proprie fantasie e permettergli di realizzarle senza rompere tanto i coglioni o fare scenate di gelosia è un punto di arrivo che richiede una maturità incredibile. Si capisce da quello che scrivi che ci hai davvero lavorato su, e non posso che farti i miei complimenti, perché io ancora ne sono ben lontano.

Proprietario di Victor

Ah poi, un’altra cosa… Perché dici che s’è sentita sporchissima? Secondo me si è divertita! :)

BumBum

sporchissima dici?
Why?

BumBum

Ma davvero non avete non avete mai pensato “uh, se sapesse dove è appena stata la mia lingua?!”

Proprietario di Victor

No, cerco di non pensarci

MaCheNeSo

Sono capitata per caso su questo post, un po’ datato… stessa cosa per il blog: non conosco la storia (questa di G.) né tutto il resto, ma un commento mi sento di farlo. Anzi 2.
1) Hai pensato che forse lei ha inscenato tutto? Cioè: le piaci tanto, sperava che ti facessi vivo a un certo punto dopo che ti aveva sfanculato, non l’hai fatto e quindi alla fine ti ha cercato lei, facendo quella “casual” con la speranza di farti cambiare idea (eh sì le donne fanno anche questo…)
2) Ma perché in 6 mesi non l’hai mai cercata se ti piace così tanto???

E va be’… interessante questo blog, mi fa capire che non ci capiamo women vs. men

Proprietario di Victor

1) No… Non ci avevo pensato. Non credo che abbia recitato, perché abbiamo sempre avuto un rapporto molto aperto e onesto e mi ha raccontato in passato cose anche peggiori di questa. Ma è anche vero che le donne sono una continua sorpresa quindi… Se ha recitato, l’ha fatto molto bene.

2) Non l’ho cercata perché stavo uscendo con altre ragazze, e lei pure aveva le sue storie nel frattempo. Ci siamo sempre lasciati molto spazio.

MaCheNeSo

belli voi che siete così semplici… :) se vi cerchiamo dopo 6 mesi difficilmente è perché abbiamo bisogno di un pene, specialmente se vi abbiamo già sfanculato! Ah va be’… questo blog è illuminante, la tua risposta è illuminante… love&peace

BumBum

MaCheNeSo…ma pensi davvero di parlare a nome di tutte le donne?? ah,ah

MaCheNeSo

un po’ sì… :)))

BumBum

non potrei essere più in disaccordo.

Proprietario di Victor

Quando ci cercate dopo 6 mesi è SEMPRE perché avete bisogno di pene.
Sempre.
Io potrei scopare di rendita per tutto il 2016 solo con gli strascichi delle storie avute con ragazze che si rifanno vive tot mesi dopo avermi sfanculato.

Nemo

Non potrei essere più d’accordo. I “Mi manchi” la maggior parte delle volte vanno tradotti con un “Mi scopavi bene o meglio dell’ultimo, e voglio riprovare la cosa perché al momento sono a secco”.

aliusci

Mi sa tanto che G. è riuscita in pieno nel suo intento… farti provare quello che ha provato lei quando ti ha visto baciare S., e tu non ti sei accorto di nulla! Eh si le donne siamo vendicative, e la vendetta è un piatto che va servito freddo ;)
Comunque ti leggo sempre e mi piacciono tutte le tue storie, un bacio 😘

Gatto matto

Il tuo pensiero è mutato nel tempo, nel post del tradimento parli una relazione lunga e duratura con sbrincì grazie alla vostra apertura nei contronti del tradimento… Qui esponi una teoria diversa, è bello vedere i processi mentali, a meno che io nn ci abbia capito un cazzo della sequenza temporale di queste storie

wpDiscuz