Ovaie che rotolano infrangendosi sulle schermate di Tinder

Chi è in lista ha ricevuto l’altro giorno una mail che avevo scritto alle 5:30 di domenica mattina per sfogarmi di un sabato sera poco raccomandabile.

Agli altri la riassumo: la serata ha coinvolto il Pianista, sbronzo come un tegolo, che c’ha provato con la donna del capo di una gang di tamarri, facendo partire una mezza rissa che ci ha fatti buttare fuori da un locale mandando in frantumi un’orgia quasi certa. Sono finito a letto alle 6 del mattino e al risveglio il mio stato psicofisico era costituito al 70% da rimorsi dal 30% di hangover.

Bene, passiamo oltre.

 

 

Allora, intanto devo dire che questo post non è la solita Storia del Cazzo.

Se sei rimasto deluso dalla frase che hai appena letto, per non farti avere la sensazione di aver sprecato il tuo tempo, ecco per te la gif di una giapponese:

 

tumblr_lzayjb1JAL1r18azjo1_250

AUAUUURGH

 

Se invece vuoi sapere cosa sta per succedere, guarda questa immagine:

sessioni

 

Sono i lettori dell’ultimo mese.
O forse dovrei dire le lettrici, visto che ci sono più donne che uomini.
Ragazze, è arrivato il momento in cui potete rendervi davvero utili.

 

felicità

– Stai per proporre un’orgia?!!!

– NO.

– SEI UNA DELUSIONE!

Il punto è che, da un po’ di tempo a questa parte, io ho dei nemici.
Gli sfigati.

Ex gelosi, tizi complessati, iper-possessivi, uomini adulti che son rimasti più insicuri di una teenager americana, quelli che quando scopano con una donna invece di guardare lei si guardano gli americani, quelli che “no non puoi andare in discoteca vestita così” quelli che “no, te esci con me quindi lui non lo puoi vedere”.

Rompiballe laureati nell’arte della rottura di cazzo, incarnazione vivente del motivo per cui le ragazze si fanno le paranoie ad uscire in minigonna e a scopare (con me) quando c’hanno voglia (ovvero subito).
13177905_10209377033091177_5278639840662320257_n

Ecco l’antico manuale, tramandato nei secoli dalle famiglie di rompicoglioni

 

Il problema fondamentale è che questo particolare tipo di malattia (da ora in avanti chiamata “sfigonorrea) colpisce tanto i bellocci quanto i cessi a pedali, i fisicati e i ciccioni, gente che scopa tanto e gente che scopa poco in maniera indistinta.

Perché non dipende tanto da quanto uno scopa, ma da che concezione ha delle donne che scopa.

Ieri Sbrìnci ha scritto un post filo-femminista sulla storia di quella ragazza che è stata bruciata viva dal suo ex. Cioè ma dove cazzo siamo? Nel fottuto medioevo?

Io e Coinquì abbiamo commentato allibiti, e lei ci ha risposto:

 

Non potete prendervi a esempio per difendere tutto il genere, voi siete i casi sporadici, là fuori è una giungla e quando ti innamori non ti danno la scheda con le crocette compilate sulle possibili psicopatie. Quindi rimboccatevi le maniche e date il buon esempio per primi, non ignorando chi è diverso da voi, ma spendendo del tempo per dare a tutti la possibilità di credere nella libertà e nel rispetto come valori alla base di qualsiasi relazione.

 

Ok.

Posso spendere del tempo su questa cosa. Posso fare in modo che Storie del Cazzo, oltre a raccontare le avventure di Victor, diventi anche l’antidoto per gli uomini malati di sfigonorrea cronica.

Questa cosa non la posso ottenere cercando di insegnare alla gente a sedurre, perché non ho manie da guru di stocazzo.

Però posso insegnare alla gente a smetterla di rompere i coglioni.
Partendo dal momento in cui approccia una donna.
Per comodità logistica useremo Tinder.

Insomma, dicevo che questa cosa funziona bene solo se otterrò l’aiuto delle ragazze che leggono il blog, quindi ecco il piano:

 


Sei una ragazza che ha provato ad usare Tinder?

C’era un ragazzo che forse ti piaceva e a cui avresti voluto darla, ma che poi si è rivelato così mongoloide da farti rotolare le ovaie fuori dalla vagina?

Vuoi sapere cosa gli direbbe Victor per curarlo dalla grave sfigonorrea da cui è affetto?

Fai gli screenshots della conversazione e inviameli!

  • sulla mail victor[@]storiedelcazzo.com,
  • su facebook,
  • su whatsapp,
  • spedite per posta,
  • portate a mano da un tuo schiavo sessuale.

 

Se riceverò qualche conversazione figa da commentare, farò un post o un video o un audio, insomma, troverò il mezzo più idoneo per espormi, tutelando ovviamente la privacy sia di chi mi manda gli screen che del tizio di turno, di cui avrò massima cura perché il mio scopo è quello di fargli capire che la sfigonorrea è una malattia stupida e che si può curare.

Te mandameli come ti pare, se mi arrivano incensurati poi ci penso io ad oscurare nome e foto.

 

 

Ecco i tre motivi fondamentali per cui dovresti partecipare a questo gioco:

  1. Le risate che ci faremo – soprattutto se riesco ad organizzare una conference call per discutere della tua chat con Bro, il Pianista, Coinquì o Brodino Vegetale (se vuoi puoi partecipare anche tu, ma a tuo rischio e pericolo).
  2. Aiuterai tutti i ragazzi, affetti da una forma lieve di sfigonorrea  che leggono il blog a guarire, accumulando punti karmici che si trasformeranno in orgasmi multipli nel corso della tua vita.
  3. Verrai sorteggiata per l’estrazione di questo MAGNIFICO PREMIO:

 

SQUIRTER

Magnifico ho detto!

 

 

Basta, questo è quanto, se l’idea ti piace fai gli screenshot oggi che magari c’hai una cosa figa da raccontare, ma se me la mandi dopo che sono già stato sommerso di conversazioni non riesco a guardarla. Manda gli screen a victor[@]storiedelcazzo.com, oppure come messaggio privato alla pagina fb !

 
P.S.
Se hai commenti o suggerimenti per rendere questa iniziativa più divertente o vuoi raccontare qualche aneddoto sulla sfigonorrea che non puoi screenshottare, lascia un commento qui sotto!
Poi… Se hai disinstallato Tinder, presa dalla disperazione, sappi che se lo scarichi di nuovo ti ritrova tutte le chat, quindi niente scuse :P

 
 

 
 

Lascia un Commento

38 Commenti su "Ovaie che rotolano infrangendosi sulle schermate di Tinder"

 
wpDiscuz