Troia.

Smarties, una lettrice del blog, mi ha scritto questa lettera:

«Questa non è una testimonianza su quanti sfigati viaggino a piede libero, offendendo innumerevoli intelligenze e facendo girare notevolmente i coglioni, o almeno non è solo questo. È anche la richiesta di una tua opinione.

Sia chiaro: non voglio darti tutta la responsabilità del caso, di dover esprimere un parere assoluto, equiparandoti al sacro oracolo dei sessi… mi sembra un po’ troppo.

 

– Mah no, a me in realtà pare proprio il minimo.

– Shhhh, lasciala parlare.

 

Credo però che storie del cazzo susciti anche questo in noi discepoli fedeli, la curiosità di una tua opinione. Tranquillo, non sarai preso così sul serio.

Vengo al punto.

Tre uscite veramente gradevoli, ma gradevoli davvero. Dialogo, sintonia intellettuale, presenza (effettiva o almeno finta degnamente) di un cervello, senso dell’umorismo, considerevole chimica fisica: siamo dentro!

Ora, dal momento che a tutti piace l’idea di risultare in gamba e interessanti, ma ci sono anche altre primarie necessità e istinti (e temevo di aver esaurito le info intelligenti da sfoggiare), alla chiusura dell’ultima uscita lascio intendere (forse troppo poco chiaramente… Dubito) che è il momento, c’è un sottinteso permesso di agire e, anzi, se ancora non è successo è solo perché è mancata l’occasione.

Dopo che lasci una percezione del genere immagini che l’essere in questione sia una pasqua di gioia e l’occasione la crei lui, al più presto, prima che sia troppo tardi, cazzo svegliati! Buonanotte suonatori.

Dopo aver fissato un altro incontro, da lui proposto, a un’ora dal fatidico momento, arriva il ringambone causa studio (temo sia vero) e addio sogno erotico del momento. E qui cascano braccia, palle e tutto il resto. Neanche ci rimani male, proprio ti piglia male.

Tuttavia, sono una persona piuttosto lavorativamente/accademicamente determinata, sono profondamente convinta che gli impegni della vita siano sacri, che studiare sia nobilissimo e che gli faccia onore studiare così tanto (medicina, sti cazzi) con tanta dedizione, anche io sono così.

Lo perdono e lascio che la tension sessuale si ricarichi nell’attesa della proposta di un altro incontro, che doveva venire da lui… Me l’aveva boscata malissimo!

Niente, la morte civile, praticamente un latitante, sparito, addio.

Giuro che non sono pazza (suona malissimo): l’interesse era palesemente, PALESEMENTE, reciproco e il tutto è precipitato solo quando gliel’ho servita su un piatto d’argento!!!

O forse non ho capito nulla e la sua tension era scesa molto prima. Non era realmente interessato, probabilissimo vista la sparizione e lo accetto… Ma allora perché proporre di rivedersi??

Non capisco: la dai subito, non sei presa sul serio. Aspetti il minimo sindacale, non sei presa sul serio.

Non voglio peccare di superbia né tantomeno di presunzione, ma sono abbastanza sicura che l’attuale giovane generazione maschile stia attraversando un’inarrestabile processo di frocizzazzione e noi pulzelle siamo confuse e non sappiamo più come prendervi.

Un tempo darvela funzionava, ma non per incastrarvi… Semplicemente per copulare! Da ché ammettiamo che anche a noi va bene così … Gente che fugge!

Proprietario di Victor, questo mondo maschilista e sessista che vai dipingendo e di cui sei protagonista, sta scomparendo. Ne sono profondamente sconcertata.

Il tuo blog è geniale perché è sincero: dici le cose come stanno.

E credo che il motivo per cui sono più ragazze a leggerlo è che siamo d’accordo con te, ma esserlo nei fatti può rivelarsi controproducente e farci sfuggire notti di fuoco che pregustiamo con l’acquolina… È ingiusto.

È lo stesso motivo per cui il tuo blog mi ha fatto venir voglia di imitarlo (non so come sei messo a copyright, ma non giocherei mai così sporco, più che altro io scrivo per me… Fortunatamente) e sfogare con la penna la frustrazione di qualche scopata mancata senza che fosse colpa mia: io sono sempre innocente, a me piace stare al gioco.

Ma non funzionerebbe mai. Una ragazza non potrebbe mai scrivere una cosa del genere. Chiunque ne avrebbe una pessima impressione, non si può pretendere una tale evoluzione mentale e culturale. Se hai troppo da raccontare: “esci da questo corpo”. Se hai troppo poco da raccontare: “che palle”.
Questo mi rattrista tanto.

Se sei arrivato fin qui, senza addormentarti e ti sei sorbito tutte le mie banalità, complimenti!
Spero in una tua opinione o una serie di infamate, decidi te.

Mi congedo, un po’ sconsolata, dopo il decalogo della mia vita grama e, in perfetto stile con la fiera della banalità, mi accingo ad organizzare una serata di sbronza selvaggia.
Ciao proprietario di Victor!

P.S.

In questo vomito di parole c’è un “un altro”… Credimi, sono innocente.»

 

Ok, allora…

Se io fossi un Vero Guru di Stocazzo™ questa sarebbe un’occasione d’oro per mettermi a teorizzare, consigliare, propagandare, confabulare e raccomandare soluzioni, spacciando la mia opinione personale come l’unica Grande Verità.

Ok, è esattamente quello che farò.

 

Le opinioni di Victor
– Episodio 1 –
Uomini che corrono via con i risvoltini al vento.

 

Allora intanto c’è da dire che non siete delle ragazze svedesi, abituate ad una società matriarcale dove sono le donne a prendere gli uomini per le palle in discoteca, portarli a casa, scoparli e sbatterli fuori al mattino, senza nemmeno offrirgli il caffè.

E non siete neppure cresciute ad Istanbul, dove migliaia di donne si sono battute, contro una società maschilista e islamica, per prendersi il diritto di decidere cosa fare col proprio corpo.

E anche se guardate le serie TV americane, voi l’esperienza dei 5 Spring Breaks fatti durante il college non ce l’avete.

Siete ragazze italiane, moralmente e socialmente programmate per tirarvela.

Avete sulle spalle il peso di un’eredità secolare di uomini moralizzatori e rompicoglioni che vi hanno additato come troie per i motivi più assurdi, in uno stato che in teoria sarebbe dovuto essere “libero”.

Cioè guardate questo video di due ragazzi che annaspano per uscire dal loro disagio mentale e spiegare la differenza fra “ragazza seria” e “ragazza troia”:

 

«La ragazza troia è colei che scopa con più ragazzi, che si vuole solo andare a divertire e non vuole una relazione seria e non mette in gioco né sentimenti né nulla».

 

«Ragazzi, la ragazza seria è quella ragazza che anche per un semplice bacio si fa attendere perché per lei conta più un bacio, un abbraccio, da più valore a questo tipo di emozioni piuttosto che a quello che si trasmette a letto come quello che preferiscono le troie.»

 

troie

 

frustrated

 

– MA COSA CAZZO HAI APPENA LETTO.

– NON LO SO!

– MA LE HANNO DETTE DEGLI UOMINI QUESTE COSE ABERRANTI?

– NON RIESCO A CAPIRE COSA SONO, HANNO LE SOPRACCIGLIA AD ALI DI GABBIANO!

 

Due stronzi, circondati da galline che gli mettono i cuoricini sotto come per dire: “io non sono troia, sono una brava ragazza, da me puoi fartelo ciucciare!”

Mavaffanculo.

Davvero, la realtà con cui ti devi confrontare in Italia è questa.
Un paese di morti di figa frustrati che quando finalmente trovano una che gliela vuole dare senza beghe invece di ringraziare Dio si spaventano perché pensano che se è così libera sessualmente, non la potranno mai chiudere in casa a figliare, stirare e tirare fuori birre ghiacciate dal frigo a comando.

Galleggiamo in un mare di stronzi così e non se ne esce, quindi è normale che una ragazza come Smarties, che è mora, colta e belloccia, si faccia delle domande.

Ora, il video che ho postato (grazie a Laura per la segnalazione :°) è proprio il peggio del peggio, ma comunque è utile perché di fatto quel tipo di mentalità è diffusissima, anche in forme meno esplicite.

Se una ragazza italiana s’azzarda ad essere scialla riguardo al sesso, il tizio di turno, anche se non ha le sopracciglia ad ali di gabbiano fatte dall’estetista, anche se non è un tamarro del cazzo, anche se è colto e studia medicina e sembra normale, non riesce ad essere felice.

Si preoccupa.

Perché in realtà non cerca una donna, ma un surrogato di sua madre.

È devastante questa cosa se ci pensi, perché anche ragazzi abbastanza scialli, interessanti, con esperienza, se tu fai tanto di essere un po’ più carina ed interessante delle ultime con cui sono usciti iniziano a perdere la testa e a sperare che tu sia quella diversa, quella speciale da presentare ai loro genitori, e si dimenticano che anche se sei speciale non è che allora ti deve fare automaticamente schifo il cazzo.

Più piaci, meno scopi.

 


Parentesi

Questa cosa spesso vale anche al contrario, io sto offendendo i ragazzi ma non è che voi donne siate messe bene.

Perché appena beccate uno che non è un completo coglione, se vi offre con eleganza la puntina della cappella voi vi volete prendere anche il cuore.

– Minchia sei un poeta stasera!

– Il D’Annunzio del Prepuzio.

Chiusa parentesi


Tornando alla situazione esposta da Smarties, in cui lei è normale e lui no, se ci rifletti un attimo la situazione tipica di un primo appuntamento è questa:

lei vorrebbe scopare, ma non lo può dire, allora si accarezza i capelli sorridendo e sperando che lui capisca, solo che lui non capisce un cazzo e non si azzarda a sfiorarla perché anche se è solo il primo appuntamento ormai l’ha già idealizzata.

Se unisci i puntini, viene fuori una situazione per cui se cerchi di darla subito, il tizio si spaventa e corre via con i risvoltini al vento. Se cerchi di tirartela un po’, il tizio perde interesse non ti cerca più.

Per questo motivo, in Italia le ragazze hanno sviluppato un modo tutto loro di fare dei giri pesca allucinanti per cercare di farsi trombare senza creare una situazione per la quale dopo possano sentirsi dare della troia. Solo che questi giochini non funzionano sempre.

Che fare quindi?

Ma so ‘na sega io! A me non interessa assolutamente cercare di risolvere questo problema, perché appena smetti di giudicare le donne e tiri fuori un po’ di palle, le tipe iniziano a lanciartela addosso come se fosse l’ultimo giorno della loro vita quindi più ragazzi vegani con i risvoltini ci sono aggiro più io e i miei amici siamo contenti.

Però via, già che ci sono una possibile soluzione cerco di darla.

È racchiusa in questa frase:

 

 

«Having sex with you is part of the process of understanding if I like you.»

 

Me l’ha detta M. e mi ha marchiato a fuoco la cappella perché per la prima volta nella vita ho visto il sesso come lo vedono a L.A. ed è stata una cosa meravigliosa.

M. mi piaceva un sacco, la volevo, pensavo le cose più belle di lei e a lei non gliene fregava assolutamente un cazzo.

O Victor soddisfaceva le aspettative o potevo andarmene affanculo per direttissima.

 

– Victor non delude mai le aspettative!!

-Ti ricordo che c’è chi ha detto che la mia penna è più dura del mio uccello.

– Non mi pare il caso di stare a puntualizzare certe sottigliezze irrilevanti.

 

Insomma, è vero che M. me l’ha data tre ore dopo che l’avevo conosciuta, ma non mi ha fatto sentire come se mi stesse facendo un regalo. Era una fottutissima prova da superare: dovevo dimostrarle di essere uomo.

M. mi ha fatto vedere, per la prima volta, com’è una donna sessualmente libera. Il modo assolutamente diretto e naturale con cui me l’ha servita su un piatto d’argento – come se non ci fosse niente di male, perché effettivamente non c’era niente di male – mi ha aperto gli occhi e la zip dei pantaloni.

 

Che poi, su questa cosa del “servirla su un piatto d’argento” ci dobbiamo chiarire.

Voi non la sapete servire su un piatto d’argento.

Servirla su un piatto d’argento non significa questo:

ragazza flirt

– Cioè, che sta facendo?

– Lo vedi lo sguardo deciso, il movimento lieve delle spalle, il sorriso marcato…

– Ha una paresi facciale?

Ma questo:

piatto d'argento

– Oh, finalmente, così si capisce!

 

Dovete capire che noi uomini abbiamo la stessa capacità di interpretare correttamente il vostro linguaggio del corpo di una scimmia strabica che guarda un quadro di Picasso.

Un ragazzo, o non ha assolutamente bisogno di alcun messaggio e ci prova spudoratamente con la faccia da cazzo e ve lo appoggia al ristorante, o ha bisogno di messaggi più chiari.
La via di mezzo elegante e carina che piace a voi non esiste.

M. non è stata elegante nemmeno per scherzo, ma io sarei voluto scappare in america con lei, come la mettiamo?

Il punto è che, nella coppia, almeno uno dei due le palle ce le deve avere.
Quindi o iniziate a fare un po’ di selezione (non la sapete fare) facendo domande personali ai ragazzi quando ci uscite (mai trovata una ragazza alla prima uscita che m’abbia fatto domande sensate per capire se io fossi un moralista del cazzo, mai).

Oppure fate con quello che avete intorno a voi, ma dovete prestare un po’ di coglioni al tizio di turno quando serve. La leva motivazionale più forte al mondo per un uomo sono i pompini, quindi se veramente mettete un po’ di pressione al ragazzo che vi piace e gli tirate fuori quella parte più maschile che è sepolta sotto alla montagna di seghe mentali che gli ottundono il cervello, magari dopo avete un po’ di potere su di lui e se non fate le tipiche cazzate da italiana riuscite ad insegnargli ad essere meno coglione, a viversela meglio.

Perché è vero che lui è intrigante e vi piace, ma è anche vero che ha 30 anni e vive ancora con sua madre, quindi lo dovete capire che sotto sotto c’è qualcosa che non va.
O ve ne fate carico o vi conviene lasciar perdere.

Sperare che si svegli magicamente perché lo avete guardato in modo ammiccante è inutile.

Il problema è che se tu sei una ragazza che legge Storie del Cazzo dalla ridente cittadina di Sfrangacessi sul Montechiurlo, non ce le hai le palle di guardare negli occhi un ragazzo che hai conosciuto tre ore prima e dirgli con assoluta naturalezza: «Venire a letto con te fa parte del mio processo per capire se mi piaci o meno».

È normale. Perché se il tuo mondo è piccolo, basta un qualsiasi coglione che ti dà della troia nel tuo circolo sociale e tu rimani stigmatizzata a vita.

Ti piacerebbe essere libera di prenderti quello che vuoi dagli uomini, ma c’è una parte di te che rema contro e ti porta a trattenerti e a pensare che no, non puoi essere così esplicita.

Per poterla servire su un piatto d’argento, dovresti prendere tu il controllo della situazione, ma alla fine tutto questo femminismo moderno si schianta contro secoli di cultura italiana.

Il medioman italiano non ne vuole sapere un cazzo della vostra libertà sessuale.
In cucina a fare i panini, dovete stare.

Sennò poi chi cazzo li fa i panini?

Non c’è una soluzione a tutto questo.

Scappiamo tutti in California.

 

 

 

Lascia un Commento

129 Commenti su "Troia."

 
Phigadelphia

Grazie.

Proprietario di Victor

Copy a fin di bene xD

Phigadelphia

Verità detta bene ;)

Mathilda

OMG sono una troia. Buono a sapersi.

Proprietario di Victor

1 fiorino, grazie.

Mathilda

Me lo potresti abbuonare sto fiorino dai…

Troia n.1

“Più piaci, meno scopi” cazzo sono fottuta (in tutti i sensi.)!

Proprietario di Victor

Ma è un paradosso!

Improbabile

Cessa fino al midollo, eh?

Troia n.1

No, scopo assai.

naFigatore

Rinnovo e rinnoveró ogni volta i miei complimenti per le tue capacità di scrittore.

La mia personale opinione riguardo al tizio scomparso, seppur non richiesta, è che tendiamo a vederci più innocenti di quel che in realtà siamo. Più attraenti di quel che in realtà siamo.

Il fatto che lui sia sparito, ammetto di essere sparito diverse volte, puó dipendere da piccoli comportamenti o piccole cose dette che fanno scemare l’ interesse e la libidine iniziale con cui ha avuto inizio la conoscienza.

Tuttavia per il mio modo di essere, al primo appuntamento, con l’ eventuale consenso (e qui bisognerebbe mettere in atto le proprie skills nel non far sentire “Troie” le povere benefattrici) l’ avrei baciata e conseguentemente, qualora non lo facesse lei, avrei tirato fuori il Pussygator e regalato ad entrambi una notte di fuoco (o forse solo a me, chissà)

Warm regards

Proprietario di Victor

Se il Pussygator lo tira fuori lei è un bel casino!

Scherzi a parte, si hai ragione, ci sono un’infinità di cose che le ragazze fanno e che te lo fanno cadere in picchiata. Però a quel punto di solito non proponi un secondo o un terzo appuntamento

naFigator

lol in effetti era un po’ ambiguo. 😂😂

Non si è mai troppo attenti coi “Trans che fanno vacillare la tua sessualità “. 😜

annoiato cronico

infatti è cosi, se uno/sparisce i motivi possono essere mille.
ma il nostro eroe qui ha attaccato un pippone enorme sui maschi italici.

2 sono le cose o vuole aumentare la base per trombare e passare per quello che non è ,oppure la notorietà gli ha dato alla testa.

consiglio di tornare a scrivere di scopate invece di passare il tempo a professare verità assolute.

Proprietario di Victor

Sul mio blog scrivo del cazzo che mi pare.
Avessi seguito i consigli della gente non sarebbe neanche mai nato.

annoiato cronico

toccato un nervo scoperto eh!

Fenice

Io direi che la storia abbia toccato un tuo nervo scoperto…

annoiato cronico

quello degli pseudo santoni ?
pole esse!

Proprietario di Victor

Io ti benedico, ti appoggio la cappella sulla fronte e ti dico va’, figliolo, tromba e non rompere i coglioni.

Brodino Vegetale

Brodino here: Apply some water in the burnt area and then go fap somewhere else…

*Brodino flies away

naFigator

Non sono d’ accordo. La sua poliedricità è comunque da apprezzare!!

Eudes-Conrad

Hai dimenticato la cosa più importante. Far girare il contatto di Smarties.

Proprietario di Victor

Ma che vuoi te che vivi in un paese libero!

Eudes-Conrad

Come detto più su. Il contatto di Smarties

lupo lucio

La paura delle donne libere è data più dall’insicurezza che dalla chiusura mentale IMHO
P.s. aspetto una guida su come leccarla XD

Eudes-Conrad

Al di sopra dei 18 anni, non saperla leccare è vergognoso

Proprietario di Victor

Qual’era quel film di American Pie dove c’era la strategia della lingua tornado? ahahaha da spezzarsi.

Comunque si, io scrivo di alcune cose, ma ce ne sarebbero da commentare altre mille. Qui magari ho difeso un po’ le ragazze, ma è altrettanto vero che molto spesso sono super insicure, hanno mille turbe, si tirano la zappa sui piedi da sole e non sanno nemmeno fare dei panini buoni.

lupo lucio

Cosa ti fa pensare che io ne abbia più di 18?

Eudes-Conrad

Mai detto ne asserito che tu abbia più di 18 anni. Ma solo che al di là dei diciotto anni non saperla leccare è vergognoso

Verginello 18enne

Allora mi devo esercitare in attesa della figa, che posso leccare per allenarmi?

Proprietario di Victor

Niente tanto poi quando te ne trovi una davanti non ci capisci un cazzo lo stesso!

Verginello 18enne

Hai assolutamente ragione

Ci sono persone per cui il sesso orale è una cosa sporca e non igienica. E’ vero anche che ci sono uomini che non sanno leccare e donne che non sanno succhiare. E’ qui come la mettiamo?????

Keran

per fortuna che ci sono uomini come te e noi altri che ti sopportiamo che amano le troie….ma se lo dici in giro passi per pazzo ahahha

p.s. aggiungo…non sarebbe male se anche le donne facessero un passettino in più a volte….uscire 2 volte con una che a parte sguardi non fa niente e mi lascia da fare a me il 90% della cosa mi stanca proprio…..la seduzione, il corteggiamento è una danza da fare in due…quindi alzatevi da quel dannato tavolo dove vi limitate a criticare e pretendere e venite a danzare in pista ;)

Hesediel

E’ vero, anche io ho sempre visto la “seduzione”, se così vogliamo chiamarla, come un ballo.
Ma non mi aspetto che la donna si alzi e venga a ballare in pista.
Mi aspetto semplicemente quello che dovrei aspettarmi da un ballo da sala: io guido, lei segue.
Se guido bene, arriviamo al piacere massimo che la danza offre.
Se guido male, lei può non voler continuare oppure darmi una mano, fare quel passo in più a cui ti riferisci.

Keran

neanche io me lo aspetto, so benissimo che il mio ruolo è guidare e concordo in tutto cio che hai detto

al tempo stesso però siamo in un epoca in cui anche loro possono scegliere il ballo e guidare a tratti

inoltre….disponibilissimo a guidare e “Invitare a ballare”, ma se ci vieni seduta su una sedia in pista, mi fai fare il 100% a me, non ti fai guidare, non balli, critichi e pretendi

ma rimani pure seduta e me ne cerco un’altra che voglia ballare

Hesediel

Oh beh, siamo perfettamente d’accordo.
Con tutte le persone che amano ballare, non vedo perché perdere tempo con quelle che non vogliono (e rompono pure i maroni).

Keran

lo facessero tutti questo ragionamento son sicuro che tutte vorrebbero ballare e romperebbero meno

ma purtroppo ci stanno quelli che pur di averne una si caricano lei, la sedia e ci ballano in pista

dannati uomini del 2k16 coi risvoltini al vento :/

Proprietario di Victor

Si ma su 10 che ti trombi ce ne sono solo 2 che sanno flirtare.
Le altre non hanno la minima idea di quello che sta succedendo. Io ormai mi sono abituato a fare il 99%, se poi trovo una ragazza che partecipa un pochino, minchia non la sfioro neanche con un dito perché la devo assolutamente sposare e presentare a mia madre :V

Proprietario di Victor

Quel 10% che lasci fare a lei è il panino post-scopata, vero?

Keran

preferisco la carbonara :P ahahha

( cmq si ovvio che pure io mi sono abituato a forza a fare il 99%, ma per questo mi stanno sul cazzo quelle che oltre a non fare niente si lamentano pure…e le vedo eh…ora non conosco la tipa di questa lettera…ma quando è cosi solitamente non fanno un tubo e pretendono che uno capisca in base a segnali ( che so sopracciglio sinistro alzato) incomprensibili che vogliono essere scopate sul tavolo del ristorante ….quindi stanno li mandando segnali immaginari, il tipo di turno poraccio non ci capisce niente e se non ha le palle o la voglia di insistere sparisce…..ma ovviamente la colpa è sempre dell’uomo in questione, sia mai che hanno sbagliato qualcosa loro xD)

Pocro Ido

fantastico quando mettete i nickname , sembra di essere usciti da quel mondo e di essersi riaggregati in un altro

Hesediel

Quanto mi piacciono queste storie, dove posso lasciare che il gibbone che uso come ghostwriter si esprima a ruota libera.

Sul declino della società non mi esprimo, visto che questa è l’unica società che ho vissuto e non posso fare confronti. Posso dire che i social sono un’incredibile incubatrice di idiozia e che permettono l’espressione di quest’ultima in una piazza enorme, anche se lo sport preferito rimane sempre quello di “scrivo una cosa intelligente, che faccia colpo, mostri come io sia un ragazzo serio e che metta in evidenza che io le donne le rispetto, le metto su un piatto d’argento. Così quelle che leggono me la vorranno dare”. Un po’ come quando, a 14 anni, si sgomma in motorino per le vie del paese, con la marmitta dell’Ariane 5, per richiamare l’attenzione.

Perché, alla fine, è di quella che si parla. Crescendo, una persona dovrebbe avere sempre meno bisogno di questa attenzione che, invece, nei maschietti attuali è diventata una droga.

Sono andato fuori tema? No. Perché come fa il maschietto di turno ad avere questa attenzione, se si trova una donna indipendente, specialmente sessualmente parlando? Se lei dalla prima uscita non ha lui come unico pensiero e non ha deciso che l’obiettivo della sua vita sarà compiacerlo in ogni modo possibile, come farà lui a sopravvivere?

La mia migliore amica, compagna di mille avventure, è una donna estremamente intelligente, bella, allegra e con un grande amore per il sesso fatto bene. Ho perso il conto di quanti uomini sono fuggiti, strillando come bimbi isterici, quando si sono resi conto di questo. Quando si sono resi conto che, per lei, il sesso è un’imprescindibile aspetto di una conoscenza iniziale e, quindi, non saranno gli unici che lei sta conoscendo e non hanno la possibilità di mettere il cartello “Proprietà Privata” dalla prima scopata in poi.

A parole, sono tutti forti e i fighi.
Quando si rendono conto di aver di fronte una donna che, dopo la prima scopata, non garantisce loro le attenzioni che si dovrebbero dare solo agli infanti, si sgretolano come le mie palle quando guardo Facebook.

Proprietario di Victor

È bello sapere che quando scrivi non sei solo e pazzo, ma c’è qualcuno che ti capisce.
Ragazze, Hese è un uomo illuminato.
Ed è pure figo.
Dategliela.

Fenice

Credo che il problema principale sia l’insicurezza: è facile andare con una che ha visto si e no un paio di uccelli e farle credere di essere uno stallone!
A me non sono capitati molti uomini che sono spariti (forse perchè se le situazioni le creavo io c’è poco da sparire, siamo qui e ci siamo ora). Però era peggio perchè dovevo fare i conti con l’ansia da prestazione. In pochi vivevano il momento e mi sembrava quasi di sentire i loro pensieri che, più o meno, erano questi:”ecco ora faccio così, fammi vedere che faccia fa, fammela mettere così che l’ho visto fare su youporn, oddio e mo che faccio, si così va bene… oppure no?”

Praticamente la sicurezza dell’uomo è inversamente proporzionale a quella della donna.

Che poi oh, i panini li preparo lo stesso, ma facciamoci venire fame!

Proprietario di Victor

fammela mettere così che l’ho visto fare su youporn l’ho pensato spesso anche io.
‘sti porno ci hanno mandato il cervello in pappa xD

Fenice

E va be’ pure io ho preso spunti, basta avere un minimo di naturalezza! Diversamente, l’impressione è di essere montata come si monta un mobilino ikea: seguendo le istruzioni e stando attenti a non acciaccarsi le dita.

Lucadischiena

Ma nessuno ha mai avuto una “nave scuola “…..?

Proprietario di Victor

Magari. Non ci sono più i padri di una volta.

filo

#battona94

IlPianista

Nella mia vita, purtroppo, ho conosciuto un sacco di ragazzi che una volta che la tipa aveva palesato l’ interesse, per una cazzata o per l’ altra, sono spariti.

Secondo me, nonostante l’ articolo sia giusto nel senso che l’ attuale situazione sia questa e veramente deprimente, ha sbagliato a centrare il motivo per cui il tizio sia sparito.

Secondo me, e ci scommetto la mia vita, non è scappato perché ” voleva la fidanzatina brava con cui guardare il filmino la sera davanti al fuocherello “.

No, questa cosa è successa perché quando capisci che hai una davanti che è 1928371 volte sessualmente più ” figa ” di te, ti prende male.

È successo a me quando ero più piccolo e sfigato e succede a un sacco di gente al giorno d’ oggi.

Un po’ come feci io in seconda superiore quando dovevamo fare quel cazzo di test di Cooper e correre dodici minuti: prima della prova dicevo che avevo mangiato troppo, così, quando poi sarebbe arrivato il momento del fallimento, avrei avuto la scusa pronta.

È questo che ha fatto lui.

È scappato perché aveva paura di fallire.

La verità è che gli uomini sono sempre più senza palle e le donne sempre più con le palle; questo è un circolo vizioso che porta a far degenerare la questione sempre di più fino al punto che probabilmente, tra circa 50 anni, i tizi andranno in ansia da prestazione e boscheranno le uscite anche per il primo appuntamento.

Dopo un bacio il 50% degli uomini andrà in psicoterapia e io mi auguro che i miei figli saranno i proprietari di una casa farmaceutica che produce Xanax.

Poi arriverà la VIRTUAL REALITY, dove potrai essere il cazzo che vuoi, fallire quando vuoi e non avere problemi.

Dopodiché i robot conquisteranno il mondo e porteranno la nostra parola in universi lontani e questo blog sarà navigato da algoritmi asessuati.

Che tristezza.

Hesediel

Hai detto una sacrosanta verità.
I modelli di riferimento che ci impongono da sempre generano in noi una quantità immensa di insicurezze, al punto che preferiamo una scusa o una fuga per evitare di metterci in gioco, rischiando quella che, nel nostro cervello, è un’umiliazione.
Viviamo in una specie di edonismo malato e siamo bombardati dall’idea che, come uomini, valiamo solo se:

– abbiamo il cazzo grosso
– abbiamo la tartaruga
– abbiamo un fracco di soldi
– scopiamo meglio di un attore porno
– che al mercato mio padre comprò

Se non si cresce abbastanza da eliminarle, le insicurezze figlie di questi “modelli” ci annientano e alimentano quel circolo vizioso di cui hai parlato.

Comunque, è sempre un piacere leggerti, Pianista :)

Fenice

Sentirsi dare della troia quando si esprime liberamente la sessualità è brutto, ma è brutto anche sapere che una tipa va dicendo in giro quanto lo hai piccolo/grosso/stretto/corto o se duri poco/duri troppo. Le paranoie sul dopo-trombata credo ci siano per tutti. E in effetti spesso portano a non trombare proprio.

IlPianista

Hesediel

Ciao caro, non so se ti abbia letto da ” qualche altra parte “, ma probabilmente sì… ( oramai con tutti questi nick è un macello )

Comunque guarda, sono completamente d’ accordo con ciò che hai detto.
Purtroppo la situazione è questa e nolenti o volenti, anche se a volte vogliamo fare coloro che sono ” al di sopra ” della situazione, ne risentiamo pure noi.

Magari in maniera più subdola e velata, ma il fatto che la nostra mente sia programmata per farci scappare davanti all’ umiliazione è allucinante.

Se consideri poi che nel mondo di oggi la facciata conta più di come sia arredata la casa, è un disastro.

Fenice

Diciamo che la situazione può essere triste e poco rispettosa da ambedue le parti, uomo o donna che sia.

Quello che penso è che molte persone pecchino di sensibilità e questo porta a commettere errori che possono letteralmente rovinare la vita di una persona.

Prendi un soggetto che è già un po’ insicuro di suo e che ha vari problemi, dopo una scopata fagli capire che ti ha fatto schifo e rischi di fargli un male che nemmeno ti immagini.

Stessa cosa con una tipa.

Insomma, qui la questione mi sembra un po’ come quando leggo un articolo di giornale in cui c’ è scritto: ” Tipo X da fuoco alla ragazza per gelosia ” per poi leggere commenti che se la prendono contro tutto il genere maschile, chiedendo giustizia.

Se invece di focalizzarci sull’ uomo che abusa la donna e fare una legge ad HOC per questa situazione, dicessimo: ” Commetti anche il minimo crimine? GALERA “, non ci sarebbero problemi.

L’ abuso della donna rientrerebbe in un crimine, quindi perché creare una legge che viene applicata solamente ” quando il ragazzo brucia l’ ex “?

É molto più facile andare a tagliare un ramoscello anziché potare tutto l’ albero perché marcio.

Invece di fare la legge per tutelare la donna, costruisci nuove carceri e tieni i figli di puttana là dentro a marcire.

Sia che abbiano violentato una donna, sia che abbiano rovinato una famiglia truffandola o sia che abbiano fatto ” aggiungi un crimine a piaciamento “.

Ora dirò una cosa che il Proprietario di Victor, Coinquì e company mi criticano sempre: che devo smetterla di odiare le persone e di incazzarmi.

Io penso che 8 persone su 10 là fuori siano di basso livello e consumino solamente ossigeno.

Le altre 2 sono costrette a vivere in mezzo agli imbecilli e a passare la loro vita ad incazzarsi e a rimanere amareggiati perché il livello medio della società sia talmente basso che a volte ti chiedi che cazzo ci fai in questo mondo.

A volte, e lo dico con un tono ironico ma anche con una vena realista, penso che la democrazia sia stata la più grande puttanata mai pensata.

” Siamo tutti uguali “, mi hanno sempre detto.

‘sto cazzo.
Io sono meglio.

– Te sei stupido e non hai diritto al voto.

– Visto che sei ritardata e quando tuo figlio vorrebbe attenzioni preferisci giocare con l’ Ipad, non puoi riprodurti.

– Te che quando vai alla Coop parcheggi il carrello in mezzo alla corsia e non ti sposti quando c’ è una persona che deve passare, dovresti morire di fame.

– Voi che camminate piano sul marciapiedi e create un muro che nemmeno alle nazionali di pallavolo, dovreste estinguervi.

Potrei andare avanti all’ infinito…
Oramai è il mio sport preferito.

Vorrei solamente più buon senso e più sensibilità, ma a quanto pare chiedo l’ impossibile.

Sono andato leggermente fuori discussione, ma penso seriamente che se risolvessimo questi problemi di base, probabilmente saremmo tutti immensamente più felici, contenti e meno problematici.

Un abbraccio armonico a tutti e a tutte.

PS Volevo andare ” a donare il sangue “, ma a quanto pare oggi mi scorre la bile nelle vene. Peccato.

Proprietario di Victor

Ragazze è tutto un trucco.
Il Pianista ha visto che questo blog ora è seguito da un sacco di donne e vi vuole trombare.

Comunque, a parte tutto, è sempre una spanna davanti a me nei ragionamenti, quindi ora che ha scritto, potete capire perché è mio amico.

IlPianista

Ahah, maledetto.
Hai fatto fallire il mio piano maleFico.

Ho chiesto un 10% di rendita di figa passiva.

C’ è chi investe sugli immobili, chi sulle tipe.

Ognuno fa le sue scelte del cazzo.

Comunque grazie per il bel commento.
Sei una delle pochissimissimissime persone verso cui non sono, che è ben diverso dal non sentirsi, nessuna spanna avanti.

A stasera. :-)

Fenice

Siamo fuori tema ma va be’, dico la mia.
Una legge creata appositamente per punire la violenza sulle donne è una fesseria. Cioè, come funzionerebbe? Se io ti do fuoco becco 10 anni e se tu dai fuoco a me ne prendi 20? C’è evidentemente qualcosa che non torna.
Ora qualcuno mi darà fuoco sul serio, ma ti dirò: io certe cose non le scriverei nemmeno sul giornale perchè una persona predisposta, a forza di sentire certe cose, le considera come opzioni. In pratica se la mia ragazza mi lascia che faccio?:
-vado avanti
-mi chiudo in camera e soffro, poi vado avanti
-la ammazzo
Credo che smettendo di usare il termine femminicidio il fenomeno diminuirebbe e potremmo tutti tornare ad affrontare il problema per quello che è: la violenza in generale.
Invece riguardo alla sensibilità non credo si possa fare molto. A parte speronare i carrelli lasciati in mezzo alla corsia.

Keran

pianista ti leggo pure nel “nostro posto segreto” sempre con piacere

quoto tutto in particolare

sull’ultima parte sono d’accordo….la legge è uguale per tutti e il siamo tutti uguali sono due cazzate spettacolari….peccato che la società attuale è basata su questi due concetti :/

p.s. che schifo chi sargia su storiedelcazzo [cit.]

IlPianista

Ahah, il posto segreto.
Secondo me chi non lo sa sta pensando che ci riuniamo in una dark room gay a fare porcate.

Per chi legge: non è così.

Le luci sono sempre accese dove andiamo noi.

Cazzate a parte, sì, il problema del ” siamo tutti uguali ” è critico e molte persone si meritano di vivere nei letamai, altro che in mezzo agli altri.

PS Niente sarge, io voglio andare ad un livello successivo: rendita passiva. :-)

IlPianista

Fenice

Hai ragione, ho sempre avuto sin dalle elementari il brutto vizio di andare fuori tema; non è che io non sappia stare ” sulla traccia “, è che sono proprio logorroico.

Comunque ripeto, il mio commento leggermente off topic serviva per giustificare alcune cose, anche perché oggi per qualche strana ragione sono più nervoso del solito e quindi ho utilizzato questo blog come sfogo.

Io la vedo perfettamente come te e mi dispiace che siamo veramente in pochi ad avere le idee chiare su queste tematiche.

Quando vedo terminologie ed ideali ” malati ” spinti con questa energia mi preoccupo sempre.

Che dire, chi vivrà vedrà… ( e ci rimarrà pure deluso, a quanto pare )

Nonostante il dialogo sia bello, mi fermo qui o rischiamo di andare a parlare di tutt’ altro. :)

Che dirti, ti auguro buona serata e buona vita.
Un abbraccio.

L.

Marlon

Pianista, questo tuo odio contro quelli con intelligenza emotiva inferiore alla tua era presente anche quando eri nel club degli AFC?

IlPianista

È sempre stata dentro di me.
Da quando sono nato.

Non ci ho mai potuto far nulla ed è una delle pochissime cose che non riesco a correggere.

In realtà non capisco che mi piace odiare le persone o vorrei cambiare e imparare ad ignorarle.

Il tempo mi darà le risposte che cerco.

Spero.

Lucadischiena

Quello è sempre stato lo sport preferito dalle ragazze.
Le donne, a differenza degli uomini, si raccontano tutto, ma proprio tutto anche le cose più personali ed intime.
Forse per questo tanti “uomini” si sentono mortificati e non ci provano nemmeno….:(

Smarties

Ognuno aveva una scusa ad hoc per il test di Cooper.

Sono d’accordo, non credo che l’obiettivo del malcapitato fosse avvolgermi in una coperta di dolcezza e teneramente stringermi al chiaro di luna.

D’altra parte, se ho minimamente interpretato il tipo (e vabè: è palese che non ce l’ho fatta), si può dire che non ha dato la minima impressione di essere un insicuro. Anzi. Quindi non capirei grandi ansie e non crederei neanche di avergliele più di tanto trasmesse.

Tanto comunque non cambia nulla… perché le cose stanno come dici tu, allucinanti e verissime, in entrambi i sensi.

Gli uomini hanno l’ansia da prestazione perché le donne hanno acquisito un po’ di sicurezza in più o, almeno, un po’ di libertà e questo dà loro la sensazione di non avere margine di errore. Le donne, dalla loro, non sanno come comportarsi, non sanno se sia giusto darsi il permesso di essere più libere o se invece valga comunque la pena tirarsela, quindi chiaro, ci scappano le insicurezze… nessuno è perfetto (eh io difendo la categoria).

Si, tutto vero, ma alla fine dei conti ha ragione il proprietario di Victor: qualcuno le palle ce le deve avere.

Sicuramente in futuro ci sarà molto bisogno di Xanax.
Basterebbe, non tanto avere tutta questa mostruosa fiducia in sé stessi, ma semplicemente prendere certe cose un po’ meno sul serio e con più serenità.

L’idea di uno scenario apocalittico robot che spaziano negli universi è meravigliosa e inquietantemente plausibile. Geniale.

Devi ESIGERE una percentuale!

IlPianista

Ti rispondo adesso dopo aver fatto serata con il Proprietario di Victor e dopo essermi visto con la tipa con cui ” uscicchio ” ultimamente; nel senso che ancora non mi ha dato motivo di annoiarmi.

Odia il mondo più di me e questa è una cosa bellissima.

Ma perché ti sto dicendo questo?

Perché posso dirti cosa è successo la prima sera che siamo finiti a letto e ricollegarmi alla frase sacrosanta che hai detto:

” Non c’è bisogno di essere estremamente sicuri in sé stessi, ma semplicemente evitare di farsela prendere a male quando non ce n’ è bisogno “.

Vogliamo parlare di fare cilecca a letto?

Bene, a me una volta su cinque capita, di media.
Ogni tanto questa volta su cinque combacia con la prima volta.

Quando perché bevo troppo, quando perché sono stanchissimo, quando perché sono sfavato, quando perché non so che cazzo di problemi io abbia…

Insomma, è una cosa che ogni tanto mi succede.
All’ inizio, quando questa cosa accadeva, mi prendeva malissimo.

Mi ricordo sempre che mi sentivo una merda e che commettevo il peggior errore possibile in queste situazioni: SCUSARMI.

Mio dio, se ci ripenso mi sento così coglione…

Perché sai, tutti quanti sanno che queste cose possono succedere, le donne in primis.

Nonostante si dica che se fai schifo a letto e lo capiscono sei fottuto, mi sono reso conto che le donne, chi più o chi meno, sono della specie di talent scout: capiscono quando un minimo di potenziale potresti averlo. ( non che io stia dicendo di essere Rocco Siffredi, ci mancherebbe )

Insomma, ogni volta che mi scusavo mi rendevo conto di come la situazione diventava estremamente pesante per entrambi ma sopratutto per la ragazza.

Questa cosa, nella quasi totalità dei casi, mi portava a non rivedere più la tipa in questione.

Poi qualcosa accadde, non so bene cosa…

Ma ad un certo punto, non dico che iniziai a fregarmene, ma più o meno iniziai a pensare:
” Succede “.

Da quando feci questo shift mentale tutto è cambiato.

Ok, avevo fatto cagare, ma pazienza; anziché scusarmi me ne uscivo con una frase per smorzare la tensione aggiungendo un po’ di sana autoironia.

In questi casi dire ” Che amarezza ” seguita da un sorriso sincero ti garantisce un tasso di successo del 99,99%.

Insomma, quello che ho capito è che se pensi che qualcosa sia un problema, lo diventa anche per coloro che hai attorno.

Se invece un problema lo affronti con scioltezza e disinvoltura, non sarà più un problema per nessuno.

Ci sono serate che ho fatto letteralmente SCHIFO; qualche mese fa ero ad un compleanno insieme al Proprietario Di Victor e company e ho bevuto talmente tanto che non mi ricordavo nemmeno il mio nome.

Conobbi una tipa, finimmo in hotel e lei pagò 70 euro di camera.

Non solo feci cilecca, ma dopo poco mi addormentai completamente stremato.

Ma c’ è un ma: quello che avevo fatto prima aveva creato qualcosa e quindi nonostante io avessi fatto letteralmente ridere, il giorno dopo la tizia mi ha scritto comunque. ( non mi ci sono rivisto perché non faceva voglia a me )

Ovviamente io il giorno dopo mi sono preso per il culo per mezza mattinata perché la situazione era stata veramente tragicomica e ci abbiamo riso sù insieme mentre io la prendevo per il culo che mi aveva pagato la camera perché voleva essere scopata per bene e che io l’ avevo delusa.

Abbiamo trasformato un fallimento in quattro risate sincere.

Insomma, se bevi troppo e fai cilecca, anziché preoccuparti, il pensiero corretto dovrebbe essere:

” Mi auguro che l’ alcol mi permetta di leccargliela per mezz’ ora senza farmi venire un crampo alla lingua. ”

” Che i ” negroni ” mi assistano “.

Questa è la mia frase motivazionale e funziona sempre.

La verità è che fottere mentalmente una donna è estremamente più importante che fotterla fisicamente; anche se la prima o la seconda volta non sarai il top andrà bene comunque visto che per loro, se paragonato a ciò che c’ è fuori, sarai talmente raro da non essere immediatamente scartato.

Poi ovvio, se dopo tre o quattro uscite si rende conto che fai schifo, li è meglio che tu vada ad escort e ti faccia insegnare.

Insomma, nessun problema se fai cilecca o non sei in forma.

La mattina dopo le pasticcerie sono sempre aperte e quel cazzo di millefoglie al cioccolato sarà sempre STUPENDO, cilecca o meno che tu abbia fatto.

Date la priorità al millefoglie e sarete in una botte di ferro.

Anche perché in questi casi siamo tutti egoisti senza renderci conto che mentre noi ci stiamo facendo la sega mentale perché abbiamo fatto cilecca, probabilmente la tipa starà pensando:

” Cazzo, lui mi piace un botto, ma probabilmente non le piaccio abbastanza visto che il fratello di Victor non funzionava “.

Siamo tutti sulla stessa barca con le nostre insicurezze e i nostri problemi.

Se li condividessimo più spesso probabilmente tali problemi non esisterebbero nemmeno.

PS Poi ‘sti cazzo di porno hanno rovinato un sacco di persone; c’ è troppa gente che pensa che quella sia la realtà e che quello sia lo standard, senza rendersi conto che quelle scene sono ” montate ” ( scusate il gioco di parole ) e preparate da professionisti che lo fanno DI LAVORO.

Peace & Love.

Pseudonimo Improbabile
Proprietario di Victor

Ci ho messo un po’ troppo a capire che eri tu.

Pulcino

La mia mente è andata in corto circuito nel momento in cui i due tizi del video hanno dichiarato di trasferirsi a Roma.

Brodino Vegetale

Brace Yourselve… The “tizi” are coming

Brodino Vegetale

Yourself*

Adrian

Condivido e sottoscrivo anche le virgole, ma è fiato e tempo sprecato. Le ragazze per prime sono così complessate che pensano che se hanno voglia di cazzo sono malate o hanno qualcosa che non va, perché avere il desiderio di scopare e basta è una “roba da maschi”, per una donna non è normale, quindi se ce l’hanno lo devono nascondere.
Siamo Don Chisciotte contro i mulini a vento.

Troia n.1

Quelle che hai conosciuto tu magari..! Non siamo mica fatte con lo stampino chicco 😉

Adrian

Grazie Troia n.1 per la fondamentale precisazione. Immagino che ogni volta che si utilizzano in un discorso termini generici come “gli uomini”, “le donne”, “gli italiani”, ecc.. sia necessario specificare che si tratta di generalizzazioni, che ci sono sempre le eccezioni, che non siamo tutti uguali, che ognuno di noi è unico e speciale, e bla bla bla.
Detto questo, ho conosciuto personalmente più di una ragazza con la mentalità descritta sopra, ma anche ragazze che invece non si fanno problemi. Ora siccome la mia esperienza personale non fa statistica non posso dire nemmeno se la maggior parte delle ragazze siano complessate oppure no, ma di sicuro già il fatto che qualcuna arrivi a ragionare in un certo modo mi crea qualche perplessità.
Per fortuna neanche tutti i maschi sono come i due ragazzi del video, ma il solo fatto di sapere che esistono e sono a piede libero nella mia città mi lascia sconcertato.

Adrian

A proposito dei due tipi nel video, volevo far notare quella che è forse la cosa più divertente. Ovvero il fatto che all’inizio dicono che questo sarà forse il loro unico video perché non interessati ai like, alla fama ecc… Come a dire: “Non lo facciamo per noi, siamo costretti a fare questo video perché è importante che l’umanità conosca il nostro parere su questa questione cruciale”

Proprietario di Victor

Non potevamo certamente continuare a vivere senza sapere il loro punto di vista sulla questione.
Come con i grandi filosofi del passato, adesso possiamo attingere alla loro grande esperienza per discernere le troie dalle ragazze serie.
E sposare una troia.

Troia n.1

Se affermi di non poter generalizzare in base alla tua esperienza, perché lo hai appena fatto?!
Btw ammetto anche io che molte mie amiche sono restie ad ammettere che gli piace scopare o che l’avrebbero volentieri data al primo appuntamento. Qui ci vuole una precisazione però..non lo dicono all’uomo, perché poi alle amiche ammettono (quasi) subito di essere delle maiale, perché ha ragione il proprietario di Victor, la ragazza italiana è programmata per tirarsela.

Pocro Ido

Grazie

NonSoloVictor

Sopra i 30 il sesso è una discriminante. Se c’è a mille allora possiamo rivederci. Prima troppe beghe, troppe menate. C’è ancora troppo poca disillusione.

Ps: da fan della pratica e per esperienza. Uomini, imparate a suonare il sax se volete usare la lingua da semidio.

Proprietario di Victor

Play the sax
Have sex
With your ex

Ok, ho finito, me ne vado.

Brodino Vegetale

-Troie?
La definizione di troia è: donna che si comporta liberamente rispetto alla morale sessuale corrente.
Anche a me (sono un uomo) mi danno della troia e mica mi offendo, perché? perché in genere chi da della troia è per un qualche tipo di invidia secondo me.

-Tornando alla storia:
1.Se si vuole scopare una persona perché dover dare un “segnale”? Mah… trovo l’argomento noioso ed inutile sinceramente
2.Era così fantastico alle prime uscite, ti ha dato buca perche studiava, perche aspettare che sia lui a riproporre l’appuntamento?

-Per il propietario di Victor:
Ti piace vincere facile :D A presto

Brodino Vegetale

P.S: i due del video… NO COMMENT

Proprietario di Victor

Eh ma te troia mica lo dici in modo dispregiativo! Fa tutta la differenza del mondo.

Per il resto… Su ognuno dei due punti che hai scritto in una riga potrei farci un post intero. Tu dai per scontate cose che per taaaaanta gente non sono scontate affatto.

Lavitaèunbiscottomasepiovesiscioglie

Sacra verità! La maggior parte dei ragazzi in giro non hanno le palle, non sono uomini ma embrioni in fase di sviluppo ritardato. P.s. caro proprietario di victor spero che il tuo blog diventi fonte di ispirazione affinché uomini e donne degenerate possano rinsavire e godere (in tutti i sensi) di più di quello che ci offre la vita. Che altro aggiungere? Boh vado a troieggiare un po’ xD

Proprietario di Victor

la parola chiave è “degenerate”

FataMorgana

Voglio scappare in un qualsiasi paese del Nord Europa! Dove c’è la Civiltà, quella vera! Non è possibile che le nuove generazioni siano già così vecchie. Annegano nei loro pregiudizi vecchi di millenni.
Oltretutto, l’annuncio dell’arrivo di Cip e Ciop a Roma, città dove vivo, mi ha ulteriormente convinta! Non sia mai io abbia la sorte di incontrarli…

Fenice

Anche io sono di Roma e quasi quasi mi piacerebbe incontrarli! Comunque la cosa triste è che da noi è quasi automatico che dopo 4-5 uscite e un bacetto ci si consideri fidanzati. Che il fare sesso sia parte del processo di capire se mi piaci o meno è giustissimo.

Forse io sarò troppo lenta, ma prima di andare in giro a presentare uno come il mio ragazzo devono passare dei mesi! E in questi mesi non è che si gioca a carte.

Mia nonna, che è arrivata “intatta” al matrimonio e ha avuto una vita sessuale di merda, mi dice di mollarla a chi mi pare da quando ho 16 anni. Mi dice che nella vita di coppia il sesso è importantissimo e che bisogna conoscersi anche in quell’aspetto.

Mia nonna ha capito.
Mia nonna ha 80 anni.
Mia nonna è più moderna di questi due scemi.

Keran

ragazze non so che uomini incontrate ma a roma ci sono anche fratelli di victor oltre i pirla del video, non serve andare in mezzo alle nevi al nord…anzi al nord son pure peggiò gli uomini altro che civiltà…

Fenice

E certo che ci stanno, ma sono pochi! Io, dopo una storia di 4 anni finita in modo assurdo e violento, ho avuto voglia di divertirmi e ho cambiato totalmente approccio nelle relazioni.
Tanti uomini che sembravano di larghe vedute alla fine si sono rivelati insicuri e possessivi. Il problema è che a ostentare sicurezza sono buoni tutti (o quasi), ma poi la realtà delle cose viene fuori con il tempo.

FataMorgana

Keran… Non è un problema di uomini, ma di mentalità, di educazione! 2000 anni di cattolicesimo (sottolineo cattolicesimo) ci hanno rovinati. Purtroppo è così! Nel civilissimo Nord Europa non solo hanno attraversato un processo di secolarizzazione che da noi possiamo solo sognare ma nella maggior parte dei casi anche chi professa una confessione, è protestante… Che è ben diverso… Ovviamente le eccezioni esistono ovunque. Lungi da me dal fare facili categorizzazioni… Ma obiettivamente sono un passo avanti a noi.

Scusami Vic per la filippica :)

Keran

Fenice li credo che avvenga quando entra in gioco la pancia…finchè sei distaccato è facile dichiararsi flessibili…quando sei coinvolto è meno facile fare gli uomini dalla mentalità aperta se profondamente non sei cosi

@fata su quello non lo metto in dubbio, a livello sociale e culturale sono su altri livelli….ma per dirti li sono anche abituati che le donne, rispetto a come agiscono qua in italia, spesso svolgono il ruolo del maschio xD

quindi se non sei abituata a agire in tale modo magari vai pure male perchè sei abituata ad essere approcciata piuttosto che il contrario quindi per quanto progressisti possono essere ti ritrovi comunque senza nessuno decente visto che perlopiù a differenza che in italia dove qualsiasi uomo approccia li è meno pervasiva la cosa

Marlon

Il succo (d’uomo) è: meglio una madre surrogato che un surrogato di madre?

Proprietario di Victor

La domanda è troppo profonda, non so rispondere. Se avessi un Iphone chiederei a Siri

Marlon

Non dicevo a te, ma a Victor XD

Improbabile

Tra un cazzoculocacca e l’altro si percepiscono accenni di idee e di buona scrittura. Ma “scialla” non te lo perdono.

Aldus

Nel nostro inconscio culturale esiste un corrispettivo commerciale – economico della Figa. Per molte donne tra l’altro è l’unica ricchezza posseduta. L’unico investimento quasi sicuro, a volte a lungo termine.
E senza dilungarmi inutilmente su quanto questo tutto questo sia triste e grottesco, non posso che comprendere la rabbia e le insidie delle “benpensanti” quando vedono questa loro ricchezza “deprezzata” da altre che la “regalano”.

Proprietario di Victor

Ma la capisci in che senso, questa rabbia?
La capisci come si capisce la rabbia di un bambino diabetico a cui la madre non vuole comprare un gelato, o la capisci nel senso che la approvi?

Victor\'s Groupie

Amiche che si sparano cene ed aperitivi e restano a secco.
Io sto attuando da anni il piano “te la dò subito”. Son piena di cene e aperitivi, poi ;)

Proprietario di Victor

Che bello, ho una groupie!

Impepata Afrodisiaca

Ma allora sono una troiona proprio!
Completamente d’accordo,anche con Victor che non capisce i segnali..ha ragione dobbiamo essere coincise. Purtroppo al Sud siamo messi davvero male con la mentalità. Pazienza…io sono felice di essere troia 😂

Banana Meccanica

fantastico sto blog scritto in maniera divertente e godibile complimenti a victor e al proprietario di victor.
comunque concordo su un punto i ragazzi non comprendono per nulla il linguaggio e i gesti del corpo femminile (o forse son solo io sempre avuto difficoltà in tal senso).
recentemente sono uscito con una ragazza. prima uscita bella atmosfera, si ride, si scherza penso ci sia feeling a fine serata mi lancio, ci provo. (di solito la prima sera non ci provo ma quella sera me la sentivo sarà stato l’alcool)
epilogo due di picche secco e una figura alla pelle’.
ps il bello che ora ci esco
gli umani sono complicati.

Coinquì

Come ti ho già spiegato, la nuova frase rompighiaccio è:
Ma te anal?

Hesediel

QUALCUNO DIA UNA MEDAGLIA A QUEST’UOMO, SANTO CIELO

Fagianella

Premettendo che ormai ti leggo sempre, da quando ti ho visto in TV; e che mi piace quello che scrivi ma soprattutto come lo scrivi, concordo con il tuo pensiero…a cui, tra l’altro, sono giunta già da un po’!grazie anche al sostegno morale di una persona più grande di me che cerca sempre di aprirmi gli occhi e di insegnarmi che qua in Italia funziona proprio così! Le donne se la devono tirare e gli uomini sono cacciatori che devono conquistare con fatica la preda, sennò si disorientano poverini. L’apertura mentale e la libertà sessuale di una donna il più delle volte non sono tollerate! Il problema è che tutto ciò è deprimente e ci porta a dover fingere sempre…!

Spaturno

Grazie. Anche da maschio, prendo della troia ugualmente, anche se risulta più facile sbattermene i coglioni. Tutto quello che avete scritto vale anche a sessi invertiti, come sempre.

Stocaz

Adesso dirò una cosa forse un po’ impopolare però, sta cosa del tizio che scompare nonostante fosse palese l’interesse bla bla. Escludendo che smarties sia un cesso mitomane, e sia anzi una bellafigah, noi che ci si stringono le chiappe se ci danno della troia non stiamo forse applicando la stessa facilità di giudizio se pensiamo che un uomo voglia scopare sempre e comunque?
E se non accade che succede? Boom valanga di congetture su risvoltini mammoni e insicurezze bla bla. Eh no dai.
Per come la vedo io, boh, ci sta che anche se gli piaci può non succedere nulla ma questo non fa di te una cessa ma manco di lui uno che non sa cosa vuole bla bla. E vi diritti più, vale anche per il postcoito. Io ho fatto chiavate fotoniche con tizi che mi piacevano pure parecchio ma non mi sono ritrovata a cercare il bis et viceversa in altri casi magari, eppure non mi sono fatta ansie e paranoie né mi sono aggrappata a fantapipponi. E spererei manco loro.
Una cosa bella non deve per forza essere l’inizio di qualcosa (che nell’essere umano medio deve essere per forza “una valanga di cose belle”, ndr).
Una cosa bella è una cosa bella punto.
Che sia un’uscita o una chiavata.
Poi uno può anche decidere se pigliarsi certe cose o no, anche se sono li su un piatto e sono la nostra portata preferita: come dice un mio saggio amico, non si può mangiare sempre caviale…
Per dire: l’alba è fichissima però col cazzo che mi sveglio ogni mattina per vederla.

-Non sono sicura del senso dell’ultima frase ma sono sveglia dalle 5, appunto. –

Stocaz

Vi diritti sta per “vi dirò”, stupido smarfono.

Proprietario di Victor

Cortesemente, invia il tuo numero di telefono a Bro.

Sfigata

Ciao
Finalmente è arrivato il momento di scrivere sul tuo blog, dopo circa 6 mesi di lettura.
Partendo dal presupposto che (cit) tu sia veramente bravo a far capire a noi donzelle la psicologia maschile, nonostante abbia letto con attenzione questo post, io non riesco a sentirmi libera di pensarla così.
La società femminile dovremmo cambiarla noi, in primis, ed è vero… ma la mentalità italiana è difficile da cambiare; basti pensare ciò che viviamo quotidianamente (politica, economia, ricerca scientifica, ecc…).
Avrei tantissimi esempi per farti capire tutti i miei tentativi falliti di avvicinarmi a ragazzi che, apparentemente, avevano un po’ di sale in zucca, ma scappavano, come il tizio in questione, “perchè guai, mica mi faccio corteggiare da una ragazza!!! Noi siamo uomini, io se voglio me la prendo”… e allora perchè ti prendi la ragazza molle, senza carattere che non ti tiene nemmeno testa?
E dire che io non sono di certo una ragazza stupida. Studio e faccio attività fisica, non mi reputo una strafiga ma nemmeno un cesso. Eppure siamo punto e a capo.
Tanti ragazzi della tua età professano di “sentirsi liberi”, di sentirsi “emancipati”, ma sono dei cazzo di sottoni che non sanno nemmeno lavarsi due calzini post partita di calcio del sabato pomeriggio…
Detto questo, io mi trovo praticamente sempre in accordo con quello che dici, soprattutto perchè sei giusto, ma la società è difficile da cambiare, anche se “sii il cambiamento che vorresti per il mondo” è il mio motto preferito, non vale qui in Italia.
Sì, questo commento è molto pessimista, ma è frutto piccole esperienze che mi fanno capire che non è il mio paese e la mentalità italiana involve progressivamente, invece di migliorare.
Sei tu la dimostrazione di essere andato d’accordo con ragazze straniere rispetto alle italiane…

Ciao proprietario di Victor!

Proprietario di Victor

Se si fa ancora lavare i calzini da sua madre, non gliela dare.

Sfigata

Non mi abbasserei a quei livelli ;)

EBehsibeh

1) prima di leggere questo post ti ho un po’ odiato perchè sono le 2.25 di un lunedì merdoso a cui non sto mettendo fine continuando a leggere i tuoi post che avevo in arretrato (e anche stalkerandoti su fb)
2) dopo averlo letto provo dei sentimenti contrastanti: sono esaltata, un uomo che riesce a pensare queste cose quando neanche l’80% delle ragazze che conosco riesce a capire; sono triste perché superbamente pensavo ci fossero pochi eletti “above the line” in questo modo; mi sento spodestata e copiata nella frase di questa M.
3) ora sono le 2.35, domani mattina devo essere a Novoli presto e siccome sono bionda è totalmente inutile baccagliarti. E niente, buonanotte ma ti odio un po’.

Proprietario di Victor

Io invece penso di avere capito chi sei.
Se ti è arrivata una richiesta di amicizia su fb da un tizio con un nome straniero, sono io.
Altrimenti oh, grazie per aver dedicato una serata a leggere le mie storie!

jenny from the block

Cara Smarties, è trascorso un tot di tempo dalla tua lettera, però volevo risponderti ugualmente. Solidarietà femminile, questa sconosciuta.
Tu dici : ”La dai subito, non sei presa sul serio. Aspetti il minimo sindacale, non sei presa sul serio”. E tu nel dubbio…DALLA! Mi spiego.
Quando esci con uno e ti piace, è meglio scopare fin dalla prima sera, perchè (escluso ovviamente che sia un maniaco/serial killer/stupratore) gli esiti possono essere solo positivi. Mi spiego meglio.
Molto probabilmente non sarà mai la trombata della vita: perchè non ci si conosce bene, ci si deve studiare, sincronizzare, c’è un po’ di imbarazzo, siete troppo sbronzi, (segue lista di altre cause contingenti). Ma se l’amico ci sa fare o no, e non è l’ennesimo coglione che vuole solo trombare ma TI vuole trombare come si deve, se c’è realmente chimica tra di voi, si capisce fin dalla prima volta. Se, nonostante abbia superato il test di sesso-compatibilità, sparisce a gambe levate per le motivazioni più disparate ( sono gay e ho avuto un momentaneo ripensamento; mia mamma non vuole; sono un marinaio; questa giungla mi distrugge; sono impegnato; nessuna motivazione pervenuta perchè il ‘bastardo’ in questione è sparito; e infine, sono un maschio alpha e non disdegno trombare le troie però alla fine tornerò sempre dalle ‘fighe di legno’ che mi ricordano mia madre), cosa ci hai perso? Niente. Forse solo un po’ di fiducia nel genere umano, ma se smetti di sperare anche nel genere umano, il problema è presto che risolto! :-)

MGdiSPB

Caro @Proprietario di Victor
Beh, non c’è che dire.
Un libro stampato.
Io ho smesso con le italiane da 15 anni (sono un po’ più grandicello di te), proprio per i motivi che hai scritto qui sopra: davvero non le sopporto.
E ancor meno sopporto medioman morto di figa italico.
Grazie al cielo, sono stato molto all’estero.
E sono specializzato in ex URSS (parlo tranquillamente anche il russo).
Le russe e affini quando vogliono scopare scopano, anche se hanno il loro protocollo da cui devi in genere passare. Noioso, ma rende. Se ne hai voglia.
Anche io preferirei più spontaneità, ma non le posso cambiare, non sono come le californiane..
Però sulla storia “seria” hanno i loro enormi problemi di mentalità e vedono le relazioni come un “investimento”; di buono hanno che lo ammettono di solito smaccatamente e allora, se hai esperienza, te la squagli.
Il casino è quando sembrano diverse. Infatti ne vengo da una brutta storia con una che pensavo “fosse quella giusta” (prima volta in vita mia) ed invece era la più sbagliata possibile, perché invece di essere sfacciata ma “sincera” come sono le russe, era molto più scafata, perché aveva capito in Europa (Germania, dove studiava) che doveva dissimulare questa sua attitudine a cercare la migliore sistemazione possibile.
E per due anni è sembrata una “tedesca con le palle”.
Ma non lo era.. e appena ha trovato uno sugardaddy più vecchio di me (e col doppio degli anni di lei), con svariati figli e matrimoni alle spalle, ma famoso, abbastanza ricco e che soprattutto se la è portata da lui a Parigi, ciao!
E dopo questa botta, adesso non reggo più nemmeno loro (le russe) per farmi una scopata, perché sinceramente non me ne frega più nulla.
Sono in un momento di misoginia acuta e forse tendente a cronicizzare.
Ho appena detto no al secondo appuntamento con una ucraina 30enne bionda (non alta, ma roba buona vera) che fa la stripper qui in Italia in un locale (io la avevo conosciuta in tutt’altro contesto) che me la avrebbe data al terzo appuntamento (protocollo russo). Lei era stata sincera su chi era e cosa faceva, anche se me ne ero già accorto in modo clamoroso intanto..
La ho scaricata su Whatsapp dicendole la verità, semplicemente: non mi andava di farci una storia (sono spocchioso lo so, magari era una ragazza bravissima) e non mi interessava solo chiavarmela e fine.
Lei ha abbozzato e mi ha fatto gli auguri di trovare quello che cerco. Che al momento nemmeno so cos’è..

topinambur

Applausi a scena aperta!

Elethestrange

Essere considerata troia da due microcefali non mi dà tanti problemi per fortuna. Beh, comunque anche all’estero c’è lo spauracchio del “se la dai in giro sei troia”, semplicemente qui è molto più marcato e si ritrova anche nella popolazione dei giovani adulti… Per fortuna che nel letame cresce anche un po’ di erba verde e rigogliosa (vedi i ragazzi e le ragazze poco propensi a stupidi giudizi/sessualmente emancipate, con un po’ di sale in zucca) che riesce a non soffocare nella puzza.
Ti ho appena scoperto e già adoro leggerti, proprietario di Victor.
Il membro con il nome migliore dell’universo.

-M-

Sono d’accordo con quello che hai scritto su tutto, tutto, tutto e ancora tutto

Fella

Ma il tizio ho scritto battona sulla maglietta…

Gatto matto

Ieri sera ero con un mio caro amico, c era tensionee in passato qualche bacetto c era stato… Io o voglia di cazzo E di un tromamico.
Eddi Ndiamo a fare na passeggiatina eh che dici?
Avoglia…
Senti eddy sarò diretta : ma se uno volesse pomiciare dove deve anda da ste parti?
Ah eh… Bo… Qui..?
Dai vieni bello de zia
….
E lui dopo tutto mi fa: ma.. Insomma ora che succede? Così in amicizia? Come prima?
Si eddi.. Si può? Così tranquilli…
Sisi!
E gnenteeee mi è piaciuto sentirmi padrona della situazione e sicura del finale… Solo che ora ho il dubbio che sia uno di quelli che si spaventano bo…. E che vorrei riuscire ad essere forte sempre sicura di cio che voglio come ieri sera! Mi sono piaciuta ma non so se era la decisione giusta la mia…

Gatto matto

*ho voglia di cazzo scusa l orrore

Patetica

Hai racchiuso perfettamente l’atteggiamento attuale dell’italiota medio. L’uomo odierno è terrorizzato da una ragazza sessualmente emancipata e di conseguenza fugge, la scredita..il fatto di avere un cervello e di saper decidere con serenità cosa fare del proprio corpo glielo fa ammosciare (sempre che ce l’abbiano in fondo). Più piaci meno scopi..niente di più vero. Probabilmente bo perdono l’istinto da predatori di stocazzo se la si porge sul famoso piatto d’argento..Ah ma molto meglio la mogliettina a casa e la notte a trans..e si probabilmente anche noi donne siamo parte integrante del problema ponendoci il dubbio ogni volta su cosa abbiamo sbagliato e continuando a chiederci se c’è qualcosa che non va in noi ahahahah!
La California mi sembra l’unica opzione.

wpDiscuz