[Guest Post] Oh meno male che fra du’ giorni si stacca così posso dormire – Scritta da Billy The Cowboy

Barba, stivali, moto e giubbotto di pelle.

Dal lunedì al venerdì fa esplodere le montagne con la dinamite (sul serio) e nel weekend va a seminare panico e squirt nei Nightclub del nord Europa.

E sa pure scrivere.

Direi che non c’è nient’altro da aggiungere.

Cari Cazzari, date il benvenuto a Billy The Cowboy.

 
storie del cazzo banner

 

Siamo tutti un po’ Jedi e un po’ Sith.

Premesso che la mia posizione lavorativa attuale è equiparabile a quella di un minatore Uzbeko che spacca sassi coi sassi, e che i migliori anni della mia vita se ne sono andati facendo il “next door nice guy”, recentemente ho deciso di intraprendere il sentiero oscuro della forza.

 

Esso consiste nel non dormire praticamente mai, provarci con qualunque cosa respiri, andare a lavoro imbottito di caffè e sperare che un Ictus non ti colga durante una qualche riunione.

 

Una delle mie piu recenti trasferte prevedeva un Weekend a Vienna.

 

“Oh meno male che tra due giorni finisco questo turno infernale e mi posso svagare..”

“Padroncino, ma quale bella notizia! Questa pausa consentirà finalmente a fegato, cervello e me di riposare le nostre stanche membra e recuperare energie per ripartire piu vigorosi di prima!”

“Bah.. c’hai ragione.. “

“Certo Padroncino.. ma.. ma.. oh.. un attimo.. cosa sta succedendo..?!?”

 

PUFFF!!!!!

 

“Oh, porco cane era l’ora che mi risvegliassi da ‘sto coma profondo.. dove cazzo siamo? Sempre sotto questa maledetta montagna? Madonna ragazzi che palle.. oh.. Vi maledico tutti!”

“Qual buon vento, la mia controparte malefica ci allieta nuovamente con la sua presenza..benven..”

“Stai zitto! Cane! Devo recuperare il tempo perso.. dove stanno le troie?”

“Mah.. niente troie.. doman l’altro siamo in ferie sicchè ci si riposa…”

“Cosa? te vorresti dormire? Non se ne parla. Di già ti sei scelto ‘sto lavoro dentro le montagne come i Nani di Moria del Signore degli Anelli, poi con ‘sta faccenda dell’astinenza da seghe per far crescere il testosterone.. hai veramente superato ogni limite. Sappi che se non mi procacci della passera io ti faccio commettere qualche reato da ergastolo multiplo..”

 

DRIIIIIIIIN DRIIIIIIIIIN

 

“Padroncino, mi perdoni, ma il vostro apparecchio per le comunicazioni sta squillando..”
“Spero per te siano buone notizie.. mi stà salendo l’ ISIS…”

 

<<Oh cugino.. bene si.. no non c’ho nulla da fare.. aggiudicato.. prenoto un appartamento in centro … vai ci si becca giovedi>>

 

“Signori, a quanto pare, ci facciamo una gita turistica..”

 

[NOTA: il cugino natural, è un 22enne con un fisico da nuotatore, un talento seduttivo della madonna e una capacita di apprendimento sovrumana in ogni campo, ma una svogliatezza e un fancazzismo di primo livello. Nella sua città originaria se le è trombate tutte una volta, e poi è sparito sistematicamente. Ecco quindi la saggia decisione di andare a fare l’univestià a Vienna, farsi amici PR e modelle e continuare qui l’opera]
 

Finisco il turno lavorativo, mi metto al volante e quasi mi addormento.

 

“Padroncino per l’amor di Dio, fate attenzione!”

“Minchia oh, se vado in queste condizioni a Vienna, la prima notte mi ricoverano..”

“Tranquillo.. Cervello, Fegato e quel coglione di Azzurro puoi lasciarli a casa, ti guido io.. sento già l’odore di passera austrungarica imperiale.. “

“Ma padroncino.. mi preme informarvi che Fegato richiede urgentemente una vacanza salutare.. ultimamente, tra tabacco, 10 caffè il giorno, e cibo poco sano.. beh.. temo per la sua salute..”

“No ragazzi, fermi tutti.. cosa? Weekend a Vienna con Cugino Natural no dai.. io e Intestino volevamo andare alle terme.. ”

“Tacete tutti! Figli di una lurida ippopotama! ora è il mio turno! Si va a topa. Non sia mai che Padrone rinunci alla decisione piu intelligente che ha preso negli ultimi.. beh.. facciamo pure 29 anni!”

 

Arrivo a Vienna, e chiamo le tre tipe conosciute tempo addietro.
Mi stappo una bottiglia di vino e infine svengo sul letto.

 

Alla sera, Cugino Natural arriva con un’ora di ritardo.

 

[NOTA: questa è un’altra peculiarietà di Cugino Natural: puoi minacciarlo di morte se non sarà puntuale, puo scrivergli Irina Shayk su whatsapp con un selfie di lei che si infila tre dildi nel culo, ma se ha da dormire o giocare alla Play, non ti risponde.]

 

Si prende la metro, e siamo in un Lounge Bar sofisticatissmo.

Deserto.

 

“Minchia oh, ma dove sta la topa? Dove mi hai portato? Eh, traditore? Nelle fonderie di Vladivostok c’è piu allegria…”

“Padroncino, io invece trovo questa locanda meravigliosamente accogliente, e l’atmosfera che si respira è piuttosto piacevole..”

“Rosso, stai calmo, son le 10.. è giovedi.. porco boia!”

 

Si cambia locale. Un club nascosto nei pressi di una stazione della metro. All’ingresso non c’è coda, e subito penso “eccoci qua, un’altra di quelle cagate undeground/fusion/avantgarde/stocazzo, deserta e piena di frocetti hipster..”

 

E invece, quel fetentone di mio cugino le sa tutte: questo locale nascosto nel sottosuolo viennese, racchiude in pochi metri quadri, le piu fighe della città, e se ci arrivi entro mezzanotte c’è una distribuzione 70% modelle e 30% papponi milionari ubriachi.
 
fuck yeah

Siiiii!

 

 

“Ora va meglio. Liberiamo il Kraken!! Vai, apri quella, poi quella là, poi palpa il culo a quell’altra, trombati questa, anzi, picchia quei due.. mi stanno sul cazzo solo a guardarli!”

“Rosso, dissento fermamente. L’attuazione di una tale condotta potrebbe condurci a conseguenze inenarrabili..”

“Stai zitto, e tornatene nella caverna.. e tu coglione di un padrone, datti una smossa!”

 

Rosso ha ragione, devo fare qualcosa.. mi guardo attorno e comincio ad aprire qualunque cosa abbia parvenze femminili.

 

Impiego opener senza senso, apro tipe, e le pianto sul più bello per aprirne altre, altre ancora tornano e mi trascinano via, mi presento ai fidanzati delle tipe cosi tanto per rischiare di essere malmenato… mio cugino nel mentre si concentra sui convenevoli con i PR e barman del posto, e osserva compiaciuto la mia opera di auto-distruzione.

 

Amici di amici di amici di mio cugino mi versano Cocktail dai colori e dai nomi ignoti ed io, forte della convinzione che qualunque cosa succeda me la caverò perché “tanto parlo tedesco, ho il gps sullo smartphone, e la metro davanti casa” bevo senza freni.

 

La cosa sta per sfuggirmi di mano quando improvvisamente… sento un fremito nella forza.
 

(Il fremito della forza, è una sorta di percezione extra sensoriale che solitamente si verifica quando sei prepotentemente ubriaco e il cervello è rimasto a casa.

Nessuno sa a cosa sia dovuto, ma chi lo percepisce, sa che deve assecondarlo qualunque siano le circostanze.)

 

Nonostante un livello alcolico che mi conferiva la grazia di Godzilla sotto Chetamina, la Forza mi immobilizza con lo sguardo puntato in una precisa direzione. Le vedo.

Tre tipe: una bionda figa ma convinta e stinfia, una mora che potrebbe fare la top model di Victoria Secret e altrettanto stinfia, e infine lei, la terza, una morettina che si dimena, e che non ci azzecca nulla con le altre due ma mi fa un sangue bestiale.

 

 

“E’ lei, stasera castighiamo lei. Ho deciso”

“Tu manchi di umiltà. Cosa credi di fare? Hai 30 anni, 6cm di barba, e sei vestito come un pinguino.. quella ti liquida in 27 nano secondi.. e poi non è neanche figa.. ora ascolta me, e prendiamo quelle due balene laggiù.. ho voglia di un luridissimo Threesome con due Capodogli ..”

“Taci, la Forza non mente…”

“Padroncino si fermi! Se veniamo invitati dalle fanciulle ad allontanarci, la sua autostima ne risentirà.. e Rosso diverrà ancora piu aggressivo… ommioddio, non mi piace quello che sta per accadere.. “

“Abbiate fede, e come dicevano i templari: DIO LO VUOLE!!”

 

Vado, la apro di diretto, dando le spalle alle due fighe. Non appena sono a 20cm mi sale il crimine.
Il testosterone mi impazzisce, Pene è stordito come dopo una granata flash-bang degli SWAT, Rosso sembra un lupo famelico che canta cori da stadio come un Ultra del Rosenborg: un odore di femmina mai sentito prima.

 

“Minchia oh, che è ‘sta botta di sudore ed estrogeni? Ma.. ma.. ma questa è una Dea! Prendila qui, subito! ”

 
pick up girls

Presa!

 
Per farla corta, dopo 5 minuti, sta Twerkando su di me in modo osceno. Ho gli occhi di chiunque addosso. Mi sento onnipotente.

 

“Corpo di mille balene!! Avevi ragione. Sei un cazzo di genio. Certe volte ti sottovaluto…”

 

Il twerk si fa piu insistente, la musica cresce di ritmo e volume, sto per perdere la testa.

Pene è in fibrillazione, ha una volontà tutta sua e sta cercando di bypassare il sistema per uscire fuori. Prima che accada l’irreparabile, ed essere pestato da tutti i buttafuori della città, recupero il controllo e ho un intuizione.

 

“Cosa vuoi fare ora? Rovinare tutto con una delle tue solite vaccate sulla cold reading e i giochetti psicologici? Sappi che sto per prendere il controllo e dare il via libera a Pene senza la tua autorizzazione..”

“Signorino, mi duole informarla che se questa Escalation prosegue, potremmo essere incriminati per qualche reato, o peggio, subire violenza fisica da alcuni dei rispettabili ma corpulenti Signori che ci circondano… e mi rincresce farvi notare, che probabilmente non ne usciremmo dignitosamente…”

 

Le prendo gentilmente (oddio, qui non saprei se son stato proprio gentile… l’alcool aveva leggermente alterato la mia percezione spazio/temporale) il collo con una mano, glielo bacio e lo sfioro con la lingua mentre inarca la schiena, e con l’altra mano, da dietro, vado in cerca del fingering spostando la minigonna…

 

Dopo qualche minuto, sento una mano sulla spalla. E’ una stangona di due metri che mi sorride.
Lineamenti chiaramente sovietici, ha anche un amica bionda ossigenata con due labbra da infarto.

fuck yeah

 

“…E questa che cazzo vuole? Dobbiamo trombare anche lei? Dille che si metta in fila.”

 

La stangona sorride inebetita, mentre io continuo a fingerare l’altra che twerka come un Anguilla.
Ad ogni cosa che dico, questa risponde con “yes”. Sistematicamente.
E sorride.

 

“Ma che deliziosa fanciulla.. E’ davvero un peccato che sia sotto gli effetti dell’alcool,potremmo sederci e conversare deliziosamente..”

“Oh voi due! Fatela finita di sparare vaccate.. concentriamoci sulla Twerkatrice.. non vedete che quest’altra è devastata dall’alcool..”

“Si ma magari mi ha aperto perché ha visto Pene che tentava di sfondare la minigonna di quell’altra tipo ariete.. aspetta che provo ad agguantare anche questa al collo.. “

“Signorino, si calmi, per l’amor di dio si calmi! Tutta questa frenesia nuoce alla vostra salute!”

“Si ho capito che sei inarrestabile ora.. ma non puoi ballare, baciarne una, toccarne un’altra, tutto in punta di piedi, mentre sei ubriaco.. basta una folata di vento e ci sfracelliamo sul pavimento.. cazzo sei diventato, un equilibrista? Senza contare che Pene è al limite.. ora erutta come il Krakatoa e poi sono problemi tuoi e ti tocca tornare a casa col vinavil nelle mutande…”

 

Mollata la stangona strafatta, prendo la twerkatrice (che scopro festeggiava il compleanno) e vago per il club con lei a seguito, non so manco io cercando cosa, sospetto anche di essermela dimenticata per qualche minuto.. alchè trovo un anfratto dietro un tendone del privé.

 

Ce la butto come un sacco di patate e riprendo a fingerarla, ma stavolta da davanti mentre lei mi stringe il pacco quasi come fosse una spugna.

 

Il mio cervello è ormai fuori dalla realtà, la musica non la sento piu, sono in trance agonistica.. potrebbero spararmi in una gamba e manco me ne accorgerei.

 

Viene, lasciandomi una evidente impronta di arcata dentale sulla spalla. Ci ricomponiamo, e per botta di culo divina, solo in quel momento veniamo sgamati da un buttafuori con due querce al posto delle braccia…

 

“Picchialo! Picchialo! Dai picchialo! Non vedi come ti guarda storto! Dai tiragli un calcio nei coglioni e poi sali sul tavolo e grida ADRIANAAAAAAAAAAAA!!”

“Tu stai male…”

 

Vagando come uno Zombie bavoso, vado a recuperare Cugino Natural che come da piano ha aperto la mora stra stinfia. Con stupore di tutti, questa tipa si rivela non solo una ragazza normalissima di una bellezza accecante, ma anche ingegnere, e che come me e Cugino, abusa di tabacco svedese. Una su un Miliardo.

 

Alchè li guardo.. “ragazzi, voi due vi dovete sposare. Subito. Anzi, sposiamoci tutti e tre!”

Cugino natural mi guarda.. mi si avvicina all’orecchio “si.. ma non ha gli occhi verdi.. mi sa che cancello il numero..”

 

“Padroncino, temo che vostro cugino abbia perso il lume della ragione.. forse sarebbe saggio convincerlo a conoscere piu a fondo tale meravigliosa creatur..”

“Stai zitto tu! no aspetta.. cosa dice ‘sto idiota? pensavo che l’imbecille del Clan eri tu.. ma vedo che la pazzia qui è proprio un gene di famiglia… voi non meritate un pisello!”

 

Di fronte ad una tale dichiarazione di “mentalità dell’abbondanza” resto anche io semplicemente senza parole.

Guardo lei, vedo la piu bella ventenne con cui ho mai parlato in vita mia, e poi guardo Cugino Natural.
Dopo un attimo di stupore e smarrimento, colgo la sfuggente e sottile essenza di tutto ciò.

Non è pazzo.

E’ un fottuto Jedi.

 

Niente emozioni; ma selezione e preselezione.
Se non è lei, sarà la prossima.
Una violentissima affermazione di mascolinità e indipendenza che scuote ogni mia credenza sino alle fondamenta.

Touchè.

 

“A me sembrate entrambi due coglioni.. anzi tre… sia mai che mi dimentico di Azzurro.. poi vabè, fate voi..”

 

Poco prima di andar via, nonostante Azzurro mi implorasse di evitare ulteriori situazioni tragicomiche, mi sono gettato su una bionda con un sedere meraviglioso con l’opener più intelligente che l’alcolemia mi potesse consentire:

 

<<Shhhpero ti piacccciano le prrrsone oneshhte..>>
<<Oh, beh si le adoro..>>
<<Beh.. allora sappi.. aspetta.. cosa ti volevo dire??? Ahhhhhh si… che hai un cuuuulo incredibile..>>

 

“Bravo. Ora sono fiero di te. Diretto e arrogante. Domani ce la trombiamo”

 

Mi attendevo un ceffone, o un gorilla di 4 metri che mi sfonda il cranio con una mossa fulminea..
 
Birthday-surprise-gift-vaseline

O qualcos’altro

 

Invece.. questa biondona, platealmente Champions League, mentre io sono Terza Categoria.. ride compiaciuta.

Dopo due chiacchere che non ricordo, ci scambiamo i numeri.

 

“My Lord, devo ammettere che nonostante abbiate dato libero sfogo ai vostri Istinti piu bestiali, avete riscontrato un vasto consenso.. mi compiaccio per voi.”

“Mah.. manco io so cosa mi è preso.. devo aprirle tutte!!! é tipo una droga.. “

“Eh.. ho visto vai.. un paio ti hanno pure urlato in faccia che non vogliono vedere ne te ne il tuo pisello perché ti hanno visto flirtare con metà locale..”

“Eh, forse è il caso di andarsene.”

 

Conclusa la prima giornata, sono seguite altre due nottate Epiche, che per avvenimenti e Ignoranza, ricalcano perfettamente la prima nottata.

 

Di giorno, invece, ho rivisto la biondona, ma ho notato che, per qualche strano motivo, portava sopracciglia spesse e nere che neanche un Saldatore Kazako.. e io e Azzurro ci siamo fatti intimidire un po.. in discoteca sembrava più figa.

 

Poi ha cominciato un pippone con la siria e Putin e li ci ha dato il colpo di grazia. Per qualche secondo ho realmente sperato in un meteorite in testa o un infarto..
Rosso latitava, forse aveva altro da fare, quindi ci siamo limitati ad una pomiciata da adolescenti.

L’ultimo giorno invece ho fissato con una ragazza Ucraina che avevo conosciuto la volta prima.

 

Appena l’abbiamo rivista alla luce del sole, ci siamo domandati per quale cazzo di motivo fossimo li. Poi si è tolta il cappotto, ha sfoderato un completo in stile “Porno segretaria” e poi abbiamo guardato bene…

 

“Tette!”

“Bah.. adesso anche a me è tornata la memoria..”

“Facciamo quello che dobbiamo fare, e chiudiamo la faccenda. Putin è un pallone gonfiato.”

“Ma è ucraina, non Russa.. e Putin li bombarda..e anche questa ci sta fracassando le palle con Putin e l’ISIS.. che si fa?”

“Non si fa nulla. Mettigli una mano tra le cosce. E’ ucraina? Bene. Il nemico del mio nemico… tra poco ce lo ciuccia.”

 

Mentre tornavo a casa in auto, dialogavo con Rosso, dato che Azzurro dormiva pesantemente;
le solite cose: Massimi sistemi, cosmogonia Azteca, Scisma Papale d’occidente..

 

“Cioè boh.. ma te lo immagini se ci dessero un cantiere qui a Vienna? Di giorno te lavori, io uccido azzurro e di notte assieme a Pene le spacchiamo tutte.. Anzi, te lo immagini se fossimo qui da sempre? Probabilmente ci servirebbe un altro pisello.. “

“Seeee.. faremmo la fine di Charlie Sheen..portafogli come un forziere dopo che son passati i Pirati dei Caraibi, fegato putrefatto, cervello evaporato, e tutte le malattie veneree della galassia..”

“E quindi? Non sarebbe meraviglioso? Tu hai qualche problema. Dai, ora portaci a casa.”

 

commenta le storie del cazzo

Lascia un Commento

19 Commenti su "[Guest Post] Oh meno male che fra du’ giorni si stacca così posso dormire – Scritta da Billy The Cowboy"

 
Eudes-Conrad

Profondi lulli e stima XD. Che lo sforzo sia con te!

quello che vuole uscire con voi

oh ma in queste pagine mai na delusione

Billy

in realtà il 99% del mio tempo è costituito da lacrime e sangue…

Brodino Vegetale

Dopo un po mi sono annoiato e ho smesso di leggere… chissà magari mi riprende voglia e la rileggo . Buon natale a tutti ! e non prendertela Billy

Billy

in realtà anche a me non sembrava granchè, ma a victor è piaciuta e quindi.. eccoci qua..

Brodino Vegetale

A Victor? o al propietario di Victor? hahaha

Proprietario di Victor

Ahahah, a me a me!
Io ho veramente adorato il fatto che ci fosse un dialogo interno alimentato da più personaggi.

La cosa che mi è piaciuta di più del racconto è il botta e risposta fra azzurro e rosso!

Poi oh, se ti metti nei miei panni, e immagini di stare un anno a scrivere le storie delle tue scopate, ti assicuro che leggere quelle degli altri ti apre un mondo proprio.

Scatafrazzi

SHALALALALALALA oh Rosenborg!!
Ahahaa mi hai fatto schiantare, bella storia

Condom

Opener? Aprire una? Ma come parla questo? Gergo dei minatori? Mah…
Bella storia però.

Billy

a queste domande forse è meglio se ti risponde Victor..

Proprietario di Victor

Condom, leggiti questo libro e impara anche tu a parlare come i minatori della Ruhr!

http://www.amazon.co.uk/The-Game-Neil-Strauss/dp/184767237X

Condom

Vedo che Condom non vi suona come assonanza.

Vabbe

Vi stavo perculando, boiz.

C.

Proprietario di Victor

Ci siamo cascati come due allocchi!
Oggi comunque mi sono rimesso in pari con la storia di Pam… E devo dire che io non mi posso certo lamentare per quello che succede a me xD

Marco Benecchi

potevi dire che ha un bel lato b

FranzJoseph

Mi piacerebbe che Billy ci indicasse dove si trova questo locale, a beneficio di coloro che sanno di dover andare a Vienna a breve (tipo me, guarda caso!)!

Proprietario di Victor

Il servizio turistico di Storie del Cazzo è lieto di risponderle.
Billy the Cowboy si è recato in questo locale:

https://www.facebook.com/babenberger.passage/?fref=ts&__mref=message

Le auguriamo di godersi il soggiorno e le attrazioni locali.
Cordiali saluti

Billy

Babenberger Passage, Hirschplatz, Volksgarten, Flex, Praterdome…
Questi sono quelli che secondo me valgono di piu la pena per ballare e conoscere tipe.. meglio non andarci troppo tardi o aumenta esponenzialmente la presenza di uomini.

FranzJoseph

Ringrazio entrambi.
Spero di poter vivere esperienze degne di storie del cazzo che mai verranno scritte.

Elethestrange

Applausi.
Non avevo mai sentito le parole “aprire una tipa”, almeno non in questi termini, dalle mie parti aprire qualcuno significa penetrarlo con cotanta foga da lesionarlo/a. Mi sono immaginata te mentre cercavi di scoparti tutte le tipe nel locale, a pene di fuori, senza procurarti un infarto….devo dire che è una scena che mi procura una certa ilarità Ahahah

wpDiscuz